Mettersi a posto la Vita

 

 

Ciao Papo,
oggi è tornata a parlarci e a far parlare di Lei.
La Zia Isa era stanca di stare da ‘sta parte dell’Infinito ed è tornata dove aveva voglia di stare. Io dopo un’intera vita vissuta non riesco proprio a vederla come un dispiacere. Anzi, in questo caso è Sollievo.
Qualcosa dentro me l’ha sempre Sentita così, questa roba che sembra una poesia l’ho scritta quindici anni fa. Avevo ventisette anni e Tu e Totta non eravate né progetti e manco un’idee, ed io non avevo dimestichezza con Lei.

La Morte è in agguato fedele compagna.
C’è chi la teme e c’è chi si lagna.
C’è chi ci gioca,
chi la rinnega,
non se ne cura e si tira una sega.
Vita che nemmeno fiata e subito annega.
Vita vissuta,
vita strappata,
morte assurda,
morte bramata.
A te il timone amica nera,
conducimi placido dove il sole incontra la sera.

Probabilmente la Sentivo così perché anche Lei è Vita. Ce la mette tutta ma proprio tutta a non sembrarlo, a coprirsi di tetro mistero e triste sconfitta ma è esattamente quella che hai descritto Tu a tre anni:

Tu Papo: “Papà che palle la vita…”. Io: “E perché Papo?”. Tu: “Perché si vive, poi si muore, poi si vive, poi si muore, poi si vive poi si muore…”.

Il ciclo di tutte le cose di ‘sto mondo. Lo Sapevi già a tre anni perché eri ancora vicino alla Tua vita precedente?
Dici che lo sapevo già anche io prima che me lo insegnassi Tu che Lei è solo una Porta perché mi sarebbe tornato Utile Sentirlo?
Un passaggio, un ripartire dal via senza averne piena coscienza per far progredire l’Anima che abita il nostro corpo. Questo è, ne abbiamo conferma ogni giorno, come dice il Saggio: “Noi non siamo esseri umani che vivono un’esperienza spirituale. Noi siamo esseri spirituali che vivono un’esperienza umana”.
Sei di là, qua affianco, dietro la Porta, con questo Bellissimo Muso sorridente a darti di gomito coi tuoi Amici ridendo di Lei e di Noi o vaghi già nel Tuo prossimo corpo e nella prossima Avventura. Chi lo sa… sono cose Tue, sei più Grande di me, di tutti noi qui a piedi in questa terra. Volontà e Bisogno della Tua Anima Antica in viaggio da Secoli sanno!

Io vivo di Noi e mi metto a posto ‘sta vita. Grazie, Sempre!
Papà

27 dicembre 2017

Lettera 412

Mettersi a posto la Vita     Ciao Papo, oggi è tornata a parlarci e a far parlare di Lei. La Zia Isa era stanca di stare da ‘sta parte dell’Infinito ed è tornata dove aveva voglia di stare. Io dopo un’intera vita vissuta non riesco proprio a vederla come […]
22 dicembre 2017

Lettera 409

Non so quando sarà ma Sarà!     Ciao Papo, ué Brad Pitt dei Bambini, va che faccia da Pirletto che hai…!! A Te la Responsabilità di sconfiggere la morte, a Noi quella di vivere. Confessioni di una mente pericolosa… Totta: “Io rido solo se vedo qualcosa che mi fa […]
21 dicembre 2017

Lettera 408

Lascia parlare il Silenzio     Ciao Papo, quanto sono dure le continue botte che tira ‘sta vita? Ma non era molto più facile chiudersi come hanno fatto quasi tutte le persone con un vissuto simile al mio? Arriverà Sorella Fede che resterà dentro e spazzerà via dolore, sofferenza e […]
19 dicembre 2017

Lettera 407

A denti storti   Ciao Papo, oggi ti voglio raccontare una storia.   Piccolo ti corre incontro con gli quegli occhi grandi pieni di speranza. Col sorriso buffo ingombrato da chi ha già i denti da adulto ma ancora la bocca da bimbo. Vorrebbe dirti mille cose ma non gliene […]
18 dicembre 2017

Lettera 406

Sei!     Ciao Papo, non sei una foto, non sei fermo, non sei immobile, non sei un ricordo, non sei una commemorazione, non sei quella parola orribile che pone fine a tutto. Sei mani, passi e sguardi, abbracci, carezze e baci, lacrime, sorrisi e risate. Sei una canzone che […]
18 dicembre 2017

Lettera 405

Non si finisce mai di sterzare per andare sempre dritto     Ciao Papo, come t’è passata la domenica? Cosa fai tutti i giorni che mi hai detto d’essere ancora più indaffarato di me? Com’è limitante la razionalità quando non c’è niente da capire e mettere in ordine a rigore […]
16 dicembre 2017

Lettera 404

Noi siamo Altro     Ciao Papo, hai visto quante Belle Persone nel video di Ti Amo Beby?   Tu sei il mio amor e io farò lo stesso per te io so che tu sai che io so che ti amavo ti amo e ti amerò per sempre nell’eternità. […]
15 dicembre 2017

Lettera 403

Noi     Ciao Papo, Noi, quanti siamo Noi? Chi siamo noi? Di quante persone è formato un Noi? “Noi siamo Altro”. Così dicevamo un anno fa con i Custodi in merito al nostro Lavoro non retribuito che ci tiene in contatto e parla alle Anime di tutti quelli che […]
13 dicembre 2017

Ti Amo Beby

I SuperEroe sono lieti di presentarvi il primo singolo del Disco SuPerEroe, in uscita a Marzo. La Canzone è manco a dirlo “Ti Amo Beby” scritta da Papo nel maggio 2015, a 9 anni, in taverna dai Nonni per fare concertino insieme alla sua sorellina Totta e i loro Cuginetti. […]
12 dicembre 2017

Lettera 401

Orgoglio di papà!   Ciao Papo, la Gioia di Vivere è dentro di noi, nascosta proprio nel posto più impensabile, esattamente come raccontano nelle Massime Zen e nelle Favole. Noi stessi è il posto più lontano e segreto ma nel contempo l’unico possibile dove trovarla, dove trovarci. Non è retorica […]