La Sacra Spirituale…

 

 

Ciao Papo,
ieri sera appena dopo cena è andata via la luce, volevo vedere il film “Sette anime” ma non c’è stato niente da fare, un pezzo di paese al buio fino alle 4.30. Buio, nanna presto con Totta e Mamma, dormito, subito. Si dorme presto senza la luce, è l’effetto del buio. Nella assenza di luce del buio vediamo il brutto effetto che ci fa la morte perché pensiamo tutto finisca e si dorma, per sempre. “Riposa in pace” dicono… “Condoglianze”, “Sopravvivere a un figlio”, “Separati in casa”, “Riposa in pace”, non si possono sentire! Fa male sentirle! Fa male pronunciarle! Le parole sono soffi d’aria o di inchiostro attraverso le quali esprimiamo concetti, emozioni e stati d’animo. Le parole non sono vuote e vane. Le parole così come scavano e divorano possono aprire e avvicinare. Le parole sono Preziose e meritano Rispetto. Ho parlato al telefono con una Bellissima Signora che spero tanto di conoscere, la Mamma di Alessandro, che non ha mai detto che è morto ma: “Ha lasciato il suo corpo”. Il nostro corpo è la Navicella Spaziale che abbiamo in dote per il giro che ci spetta compiere in questa realtà parziale su ‘sto meraviglioso mondo regolato da precisissime Leggi Chimiche e Fisiche, dalla bizzarria di organizzazioni sociali più o meno eque e dagli Ordinamenti di Caso, Destino, Fato, Culo, Dio, come meglio lo si preferisce chiamare. Il tuo corpo era Bellissimo e Fortissimo era solo limitato da un cuore debole che la Tua Grande Anima ha Vinto ogni giorno per 10 anni di fila. Questa Vittoria continua a ripetersi attimo dopo attimo ancora oggi e continuerà a farlo fino a quando torneremo insieme a pescare.
Abbiamo acceso quattro candele ieri sera, per guardarci in faccia e lavarci i denti, poi ci siamo goduti la Magia delle luci delle candele. Totta scherzava e diceva se facevamo una “Sacra Spirituale” che nella sua lingua Carlottera vuol dire: una seduta spiritica. Quanto abbiamo riso!
Come è giusto e inevitabile che sia, continuiamo a giocare, ridere e scherzare insieme a te Papo!
Papà
19 settembre 2017

Lettera 329

La Sacra Spirituale…     Ciao Papo, ieri sera appena dopo cena è andata via la luce, volevo vedere il film “Sette anime” ma non c’è stato niente da fare, un pezzo di paese al buio fino alle 4.30. Buio, nanna presto con Totta e Mamma, dormito, subito. Si dorme […]
19 settembre 2017

Lettera 328

Pane e salame     Ciao Papo, ho passato un sabato ed una domenica bellissimi, fino alle sette di sera, poi il baratro era lì ad aspettarmi e ci sono precipitato dentro… sabato mattina ho visto il video nel quale ti ho ritrovato per l’ennesima volta. Poi mi è arrivato […]
16 settembre 2017

Lettera 327

Uno: Papo!     Ciao Papo, guardo e riguardo questo video e continuo a trovartici dentro. Ci trovo tutto il “SuperEroe Bambino”, la “Grande Anima Antica in viaggio da secoli”, “Mio Figlio” tutti insieme in un “Uno”: Papo. Papo che si è disciolto, nutre e muove le Misteriose Energie dell’Universo! […]
14 settembre 2017

Lettera 325

Tutto qua     Ciao JP, Papo, io sono solo il Testimone della Tua Straordinaria Rivoluzione d’Amore tra due Spazi, due Mondi, due Universi, due Infiniti, attigui, vicinissimi, apparentemente non comunicanti. Quanto meno non comunicano con lo stesso idioma, non usano lo stesso gergo, gli stessi suoni e gli stessi […]
14 settembre 2017

Lettera 324

Gli asini intorno     Ciao JP, Papo, avrei deciso che quando ti scrivo, quanto dedico a noi due il momento più intimo e bello della giornata, lo faccio per dirti cose cose belle, per scrivere poesie, racconti o battute divertenti, per stare bene, o almeno meglio che posso, lo […]
22 agosto 2017

Lettera 310

  Ciao   Ciao Papo, ciao figlio, ciao ragazzo Grande, ciao Grande Anima Antica in viaggio da secoli, ciao vuoto a rendere del resto di vita che mi spetta, ciao papà è sicuro che sei Tu il mio papà e non viceversa. Manco sono riuscito a dirtelo “Ciao” un anno […]
17 agosto 2017

Lettera 306

Qualcosa ancora qui non va     Ciao Papo, “Caro amico ti scrivo Così mi distraggo un po’  E siccome sei molto lontano Più forte ti scriverò Da quando sei partito C’è una grossa novità L’anno vecchio è finito ormai Ma qualcosa ancora qui non va”. Un ragazzo è stato […]
15 agosto 2017

Lettera 304

Sospiro d’Amore   Ciao Papo, che differenza c’è tra questa foto e quella di qualche giorno fa della Piumetta che si faceva il bagno? Qualcosina… qui a Ischia Totta ha fatto amicizia con Anita. Giornate di totale relax tra piscina, alberi da frutto e qualche battuta con gli altri ospiti […]
13 agosto 2017

Lettera 303

 Il mio migliore Amico e confidente     Ciao Papo, che mi racconti oggi? Dove sei stato? Cosa hai fatto? Un paio d’anni fa succedeva questa: Bagno al lago, Papo Tu ti siedi su una tavoletta da nuoto, rendendoti conto di non andare a fondo: “Galleggio sull’acqua… come Gesù!”. Poi, […]
10 agosto 2017

Lettera 301

Tutto torna…     Ciao Papo, in questa foto, sempre di sette anni fa, sei nel posto della foto di ieri tutti e quattro noi insieme. Sei vicino al ponte girevole, di fronte al castello aragonese nel centro di Taranto, la città natale di Nonna Mina. Indichi il mare, l’orizzonte, […]