Come Dick Fosbury

 

 

Ciao Papo,
sono morti Riina e Manson adesso dove vanno le loro anime? Uno boss mafioso, l’altro serial killer, a cosa è servito questo passaggio terreno alla loro anima? Loro sì che meritano di essere morti e che dopo la morte non ci sia più nulla ma le regole del gioco tra vita e morte sono le stesse per tutti? E’ davvero una lotta tra bene e male anche dall’altra parte dell’Infinito? Di Fisica, per stessa ammissione degli scienziati sappiamo poco; di medicina, a detta dei medici, non conosciamo granché, di Spiritualità cosa sappiamo se ci incuneiamo in un solo unico Dio Supremo? Quanti Dii ci sono Papo!!? Non puoi venire un momento a dircelo? Eh, no non funziona così la Fede… non sarebbe tale se fosse vera, tangibile e manifesta. Però Papo è tutto così sbagliato, iniquo e parziale a considerarlo con la cognizione di causa della logica. Alla ragionevolezza ci educano sin da bambini anche se ha così tante falle da non riuscire a spiegare ciò che non si può spiegare con il solo raziocinio. Serve un frizzo, un lazzo, una capriola, un doppio carpiato, un Dick Fosbury che si inventa un salto in alto che sbaraglia il salto ventrale. Proprio così:

Tu Papo: “Io e Totta ci conosciamo dal ’79!”.

A tavola, Momo, il cane di Zio Frenk, da sotto il tavolo annusa ripetutamente Totta che inquietata dal muso del lupoide frigna. Tu osservi: “Totta mi sa che ti sta annusando per capire se sei commestibile per lui…”.

Fortino, omini del far west, c’è un soldatino tutto di blu vestito, gli fai: “Tu sei il benzinaio!”.

Raffreddore, Tu fai storie per soffiare il naso, all’improvviso l’intuizione che risolve il problema: “Mamma soffiami il piede!”.

Serve un cambio di paradigma per Sentire e quindi capirci qualcosa. Serve riuscire a vedere attraverso e oltre. Serve un Ragazzo Magico che ci faccia Credere nelle sue Piumette, nei suoi Cuori e nelle sue Coincidenze. Così succede che ti scrivo e ti canto e chi ascolta la Tua Musica mi scrive così:

PAPANDREA
Ti ringrazio e ti sono grata di avermi inserita in questa anteprima. Più che regali sono veri doni preziosi che mi hanno riempito di gioia.
Papo avrà battuto il pugno sul palmo della mano urlando “siiiiiiiiii siiiiiiiiii siiiiiiiiiiiiii” questo album è strepitoso!
Sembra realizzato da veri professionisti e i brani sono uno più bello dell’altro: chi per il ritmo, chi per le parole… Il rock nel sangue ha una musica che spacca, non puoi fare a meno di ballarlo! Ti amo Beby, Il cammello, Ho visto Dio e Preghiera della rana potrebbero andare a Sanremo! Bellissime le tue poesie, le voci di Papo e altri bambini in vari pezzi. Ovunque sei ci Sei Papo è da brividi perché lui è lì, c’è!
Hai fatto una cosa unica al mondo, la Rivoluzione d’Amore è iniziata con il libro ed è un’onda inarrestabile che strada facendo chissà quante sorprese e regali ci porterà. Intanto grazie a te e tutti quelli che hanno lavorato a questo Disco!
Un abbraccio immenso, vi voglio bene!
G.

Ho finalmente trovato il tempo per poterle ascoltare con attenzione. Che dire. Sono qui che scrivo e piango e non leggo la tastiera… La chiusura dell’ultima (ovunque sei ci sei Papo) mi ha dato il colpo di grazia. A parte le reazioni iper emotive di una donna in premenopausa, mi sono piaciute tanto tutte. Piene di speranza e gioia di vivere. Figlio è sempre un capolavoro, mi aveva colpito già molto quando l’avevo letta tempo fa nel libro. È perfetta. C’è n’è una che dice “in cerca di coraggio per un nuovo viaggio” (il rock nel sangue forse?), direi che è veramente profetica. Il cammello con le corna mi ricorda un po’ alcuni passaggi de il piccolo principe, che io adoro. Ho visto Dio meravigliosa. Ti amo Beby ma davvero l’ha scritta Papo? Era innamorato all’epoca? Fantastico che parli di amore per l’eternità… in conclusione: non ne scarterei neanche una!! Sono trascinanti musicalmente e con testi molto ispirati. Forse non vincerai mai un disco di platino, ma non è quello il tuo obiettivo, giusto? Il messaggio continua a rimanere chiaro: Papo è un gran figo, e ha lasciato un bel segno di questa terra, che tu e chi ti sta intorno riesci ad amplificare senza piagnistei ma anzi con tanta allegria e speranza. Continua così. Papo è lassù che canta e balla, senza alcun limite di battiti al minuto.
R.

Papo, devo capire proprio dove sei e che fai o può bastarmi semplicemente sapere che ovunque sei ci Sei e continuare a raccontarlo e cantarlo?
Le mie Lettere e le Tue Piumette si rincorrono e si rispondono, sembra parlino due lingue diverse, paiono non collimare ad un occhio distratto ed invece sono la divisione di una goccia d’acqua, essenza stessa dell’linguaggio Universale dell’Amore. Tu ed io siamo gli alfieri di quel cambio di paradigma che grida a squarciagola: RIP ‘sto cazzo, divertiti! RIP: Ridiamo Insieme Papo! Cambieremo e sovvertiremo tutto Insieme, Tu ed io e questi prossimi quarant’anni di apparente distanza saranno un semplice colpo di vento.

Nanno ed anche stasera ad occhi chiusi mentre sto per addormentarmi ti Penso per Sognarti!
Papà

21 novembre 2017

Lettera 385

Come Dick Fosbury     Ciao Papo, sono morti Riina e Manson adesso dove vanno le loro anime? Uno boss mafioso, l’altro serial killer, a cosa è servito questo passaggio terreno alla loro anima? Loro sì che meritano di essere morti e che dopo la morte non ci sia più […]
14 novembre 2017

Lettera 380

Gelataio della Meraviglia     Ciao Papo, domenica mattina, Totta facendo i compiti: “La nuora è la femmina del maiale?”. Io e Mamma ribaltati, nuora e scrofa in effetti sono facilmente confondibili… mentre prosegue a fare i compiti mi arriva un messaggio da Macilla: “Dai un bacino a Totta che […]
12 novembre 2017

Lettera 378

Artista del Tutto Insieme     Ciao Papo, la vita vera, fatta di ore che passano, susseguirsi di accadimenti, noia, cazzate e intuizioni, Ispira l’Arte. L’arte pesca nel quotidiano del vivere a piene mani e per ringraziarlo Cristallizza e Sublima Piccoli Preziosi Momenti di Magia Quotidiana rendendoli Eterni. Così nascono […]
10 novembre 2017

Lettera 377

Nella Luce di Papo     Ciao Papo, non vedo l’ora che esca il Tuo Disco! Non vedo l’ora scrivere e pubblicare il Libro a fumetti di Massime e Battute Tue e di Totta! Non vedo l’ora di Regalare Tutta la Vostra Bellezza, Leggerezza e Allegria all’Universo Intero! Vostra, Tutta, […]
9 novembre 2017

Lettera 376

Maestri di Umanità e Fantasia   Ciao Papo, martedì sera in Studio da Macilla ci hai illuminato! Le Tue Canzoni sono finite, ora le stiamo Impreziosendo e rendendo Uniche, come Meritano, inserendo stralci della Tua Voce Squillante, piena di Gioia e Vita! La Miracolosa Magia è che la Tua Voce […]
8 novembre 2017

Lettera 375

Preghiera della Fantasia     Ciao Papo, piano piano ci sto arrivando, senza assilli, con la Gioia propria di un padre nel seguire il percorso del proprio Figlio continuerò a cercarti e trovarti in Postulati Scientifici e Preghiere di tutte le tribù di questo Meraviglioso Pianeta che ospita noi esserini […]
7 novembre 2017

Lettera 374

RIP: Ridiamo Insieme Papo!     Ciao Papo, qualche giorno fa siamo andati al cinema, Totta con Cuginetti e Zii ha guardato da capo Thor, io e Mamma “Vittoria e Abdul”. Vittoria è la nonna di Elisabetta, l’attuale regina d’Inghilterra. Ti hanno sempre affascinato giornata e vita di “Sua Maestà […]
5 novembre 2017

Lettera 373

Perle a chi gli servono     Ciao Papo, appena finito il brodino, come ogni domenica sera. Tu avresti voluto la pasta e possibilmente il bis, come ogni giorno a pranzo e cena. Lasagna oggi da Zia Palli, a me che sono mangia biada l’ha fatta alla zucca, buonissima! Sveva […]
4 novembre 2017

Lettera 372

Tutto d’un fiato     Ciao Papo, questa è stata la reazione di due Belle Nonne sveglie e vispe all’ascolto delle canzoni che comporranno il Tuo Disco: Caro Andrea, ho ascoltato e… meraviglia delle meraviglie!! Qua ci scappa il tour per il lancio del disco. Ma le mie emozioni te […]
3 novembre 2017

Lettera 371

Prurito, Privilegio e Onore     Ciao Papo, oggi è venuta fuori questa:   Spargere sale, sulla neve non fa male sulle ferite è lacrimare. Reazioni cicliche ad impulsi atavici repliche perenni a smarrimento e paura imbuti cosmici per la mente non portano a nessun un dunque. Dunque, Orizzonte per […]