Perle a chi gli servono

 

 

Ciao Papo,
appena finito il brodino, come ogni domenica sera. Tu avresti voluto la pasta e possibilmente il bis, come ogni giorno a pranzo e cena. Lasagna oggi da Zia Palli, a me che sono mangia biada l’ha fatta alla zucca, buonissima! Sveva ha compiuto 9 anni, Diego due giorni fa ne ha fatti 6. Siamo stati insieme in questi giorni, si sta bene insieme, si ride e si scherza, ci si tiene su e ci si fa compagnia. Batto sta imparando a camminare e fa riderissimo vederlo muovere i primi passi svelti e incerti come se camminasse su un filo, con le braccia protese verso il cielo a cercare equilibrio. Ieri abbiamo visto anche Emma, anche lei è divertentissima, ci continuava ad abbracciare tutti facendo il giro da uno all’altro.
Oggi è il 5 novembre, scrivevo questo due anni fa:
05.11.’14, un anno fa, Papo si accasciava esanime al suolo e solo dopo un intero minuto, sessanta secondi di arresto cardiocircolatorio, il defibrillatore che ha impianto nel petto lo tratteneva in questa vita. Non voglio commuovere nessuno, non cerco approvazioni e “mi piace”, non mi solleva la compassione, mi guadagno un posto da ‘ste parti giorno per giorno, buttando giù merda come tutti (un po‘ di più della media) cercando di apprezzare tutto il bello che comunque c’è. A volte sono insopportabile nei confronti di chi più Amo e Stimo, mi fanno stare ancora peggio le mie reazioni incontrollate ma va così. E a volte mi sembra già tanto che vada. Ma va! E continuerà ad andare! Chiedo solo che il percorso terreno di Papo e dei miei cari sia il più leggero possibile, questo chiedo e a questo serve.
Non è andata esattamente così… è andata che da quel giorno è cambiato tutto nella vita della famiglia Vaniglia. L’ansia ha divorato quello che si fa in due per far trovare spazio solo a quel che si fa in quattro. Poi lo sgabello della vita con una fatica tremenda sta imparando a stare in piedi anche con tre gambe. Stiamo imparando ancora di più cosa sono Pazienza, Fede e Fantasia, i tre Ingredienti fondamentali che ci fanno Credere con Certezza che Sei Vivo e stai Bene! È così per forza! Sei troppo Bello e Intelligente per non esserci più.
Poco fa, curioso di guardare i gol di oggi, ho cercato una sintesi su youtube, telecronaca sincopata, Totta: “Papà ma nel calcio sudano più i telecronisti che i calciatori…!!”.
Da uno, dall’altra o da entrambi ogni giorno una Perla arriva sempre, Grazie!
Papà
5 novembre 2017

Lettera 373

Perle a chi gli servono     Ciao Papo, appena finito il brodino, come ogni domenica sera. Tu avresti voluto la pasta e possibilmente il bis, come ogni giorno a pranzo e cena. Lasagna oggi da Zia Palli, a me che sono mangia biada l’ha fatta alla zucca, buonissima! Sveva […]
4 novembre 2017

Lettera 372

Tutto d’un fiato     Ciao Papo, questa è stata la reazione di due Belle Nonne sveglie e vispe all’ascolto delle canzoni che comporranno il Tuo Disco: Caro Andrea, ho ascoltato e… meraviglia delle meraviglie!! Qua ci scappa il tour per il lancio del disco. Ma le mie emozioni te […]
3 novembre 2017

Lettera 371

Prurito, Privilegio e Onore     Ciao Papo, oggi è venuta fuori questa:   Spargere sale, sulla neve non fa male sulle ferite è lacrimare. Reazioni cicliche ad impulsi atavici repliche perenni a smarrimento e paura imbuti cosmici per la mente non portano a nessun un dunque. Dunque, Orizzonte per […]
2 novembre 2017

Lettera 369

La morte non esiste!     Ciao Papo, quando mi capitava di essere assalito dal pensiero che potessi andartene prematuramente pensavo non avrei più avuto voglia di vivere. Consideravo avrei vagato nel buio, dormito sotto i ponti, mi sarei lasciato assalire da freddo, fame e stenti per trovare presto la […]
31 ottobre 2017

Lettera 366

Secondo Round     Ciao Papo, ieri notte è andato in onda il “Secondo round” con Maurizio Costanzo: http://www.raiplay.it/video/2017/10/Se-fatta-notte-d9e0f96b-1275-4d10-b813-8841cb9e1bb5.html (dal minuto 11:40). Io non ti so dire come sono andato, vivo sempre il momento della diretta senza prepararmi, prima e poi scrivo e soprattutto Ti scrivo. Io so solo che […]
30 ottobre 2017

Lettera 365

Dai fallo!     Ciao Papo, ieri tornando dalla gita con Totta, Mamma e i Cuginetti siamo stati tamponati. Una signora sulle strisce pedonali mi ha fatto un paio di finte “Cammino, mi fermo, cammino, mi fermo” io mi sono giustamente fermato perché lei sulle strisce aveva diritto di precedenza. […]
27 ottobre 2017

Lettera 363

Tu!     Ciao Papo, oggi sto mandando questo messaggio alle Persone che Davvero Contano in questa Nostra Storia! “Ciao, sei tra le poche persone che ricevono questi Regali in anteprima perché ti voglio bene ed apprezzo la tua partecipazione alla Rivoluzione d’Amore di Papo. Queste canzoni non sono ancora […]
26 ottobre 2017

Lettera 362

Tu Ago, io cruna     Ciao Papo, oggi sono un po’ stanchino, negli scorsi “Tre giorni siciliani” ho dato tutto. Tanto mi hanno fatto bene quanto mi hanno spossato queste cinque presentazioni in tre giorni. A volte il sonno arretrato arriva tutto insieme a battere cassa. Per recuperarlo avrei […]
26 ottobre 2017

Ciao Sicilia!

Ciao Sicilia, ci rivediamo presto perché ci torneremo con Totta! Grazie a tutti per il calore e l’accoglienza! Grazie al Regista e Custodissimo Robettone! Grazie agli amici Giuseppe, Concetta, Lorena e Federica! Grazie per aver interessato la libreria, per l’ospitalità e per avermi fatto conoscere Salvatore e Grazie a Salvatore! […]
25 ottobre 2017

Lettera 361

Il nostro Tesoro     Ciao Papo, sono in Sicilia. Non ci eravamo mai stati su quest’isola così carica di tradizioni, di sapori, di gentilezza e accoglienza. Sto andando di corsissima, incontrando un sacco di persone ed ora devo scappare in una scuola media qui a Gela, poi treno per […]