Tu Ago, io cruna

 

 

Ciao Papo,

oggi sono un po’ stanchino, negli scorsi “Tre giorni siciliani” ho dato tutto. Tanto mi hanno fatto bene quanto mi hanno spossato queste cinque presentazioni in tre giorni. A volte il sonno arretrato arriva tutto insieme a battere cassa. Per recuperarlo avrei bisogno di andare in letargo per un paio di mesi… così seguo come sto e Ti scrivo una roba che ha l’aria di una poesia pigra.

 

Tu, Ago

Mamma, filo

Totta, filo

Don Giovanni, filo

Lama Tashi, filo

Ponte, filo

Piumetta, filo

Cuori, filo

Tubo catodico, filo

Farfalline gialle, filo

Salvatore, filo

Modus blu, filo

Io, cruna.

Papo, sei l’ago che buca il concetto “Spazio-Tempo” per vivere lungo il filo che unisce e mette in riga Tutto.

Mi passi attraverso tenendoci insieme.

 

Grazie!

Papà

26 ottobre 2017

Lettera 362

Tu Ago, io cruna     Ciao Papo, oggi sono un po’ stanchino, negli scorsi “Tre giorni siciliani” ho dato tutto. Tanto mi hanno fatto bene quanto mi hanno spossato queste cinque presentazioni in tre giorni. A volte il sonno arretrato arriva tutto insieme a battere cassa. Per recuperarlo avrei […]
25 ottobre 2017

Lettera 361

Il nostro Tesoro     Ciao Papo, sono in Sicilia. Non ci eravamo mai stati su quest’isola così carica di tradizioni, di sapori, di gentilezza e accoglienza. Sto andando di corsissima, incontrando un sacco di persone ed ora devo scappare in una scuola media qui a Gela, poi treno per […]
22 ottobre 2017

Lettera 360

Pianeta Terra, Segnatelo!     Ciao Papo, sabato scorso Sveva ha dormito da noi, la mattina successiva riaccompagnandola a casa ci siamo imbattuti nella folta comunità cinese che popola Pellegrino Rossi. Ne scorgevo le facce e mi è tornato in mente quando al battesimo di Sveva vedresti per la prima […]
19 ottobre 2017

Lettera 357

Lo Spettacolo più bello Ciao Papo, per questo documentario, anche a sfondo scientifico, ringrazio di Cuore l’amica Silvia che me lo ha caldamente consigliato. Ne suggerisco la visione a tutte le persone che vivono un forte dolore a causa di un lutto. Vederlo e sentirlo rinsalda la Certezza che non […]
18 ottobre 2017

Richiesta di partecipazione al video della canzone di Papo “Ti amo Beby”

Ciao Tutti, abbiamo molto piacere a coinvolgervi nella realizzazione del video della canzone “Ti amo Beby” scritta da Papo all’età di 9 anni (vedi foto testo Originale di Papo). NB: Dopo aver letto le istruzioni, in risposta a questo post, scrivetemi che volete partecipare al video così vi ricontatto io […]
16 ottobre 2017

Lettera 355

Storie di Draghi ed Eroi     Ciao Papo, oggi la Lettera me la scrivi proprio Tu di Tuo pugno, digitandola al computer. E’ ciò che scrivesti a scuola nell’ottobre 2013 quando Davide prese il volo in sella al suo Drago. Ricorre la figura dell’Eroe la stessa che entrambi rappresentate […]
14 ottobre 2017

Presentazione de “La rivoluzione d’amore” a Catania

Lunedì 23 ottobre, ore 19.00, “Mondadori Point” di Catania. Bella chiacchierata entrando nel mondo Leggero, Divertente, Poetico e Commovente di Papo e la nostra “La rivoluzione d’amore” con l’amica libraia Agata Raciti. Aspettiamo tutti: indigeni, autoctoni, aborigeni, limitrofi, attigui, appassionati, curiosi, abbracciatori&baciatori seriali, auto, piedi e ruote muniti. Grazie!
11 ottobre 2017

INSIEME MA AD OGNUNO LA SUA MISSIONE!

Ciao a tutti, leggete l’articolo uscito ieri 10.10.’17 su “La Repubblica salute”. A me personalmente ospedali, politica, schieramenti, campagne, cattedre, simposi, riunioni, dibattiti pro e contro la qualunque mi spiazzano e mi lasciano triste e desolato non ho bisogno di questo. Ho bisogno di Vivere l’Arte che mi ha Regalato Papo. […]
10 ottobre 2017

Lettera 349

Soffio del vento     Ciao Papo, ho letto questa massima: “Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla” è del filosofo cinese Lao Tze. Così torna anche la farfallina gialla che vedo tutti i giorni da oltre due mesi e torna pure quello […]
9 ottobre 2017

Lettera 348

Meno “Ambulagne” più Bis!     Ciao Papo, ieri Totta realizzava che l’ambulanza dovrebbe chiamarsi: “Ambulagna” perché fa un rumore insopportabile e perché trasporta chi è ferito, s’è fatto male e si lamenta. A tre anni osservavi: “Io e And(r)e abbiamo il pisello, Mamma e Ca(r)lotta la pisella”. A sei anni […]