Rivendico il Diritto alla Cazzata

 

 

Ciao Papo,
quante ne sono successe in questi ultimi tre giorni? Tu le hai viste tutte? Io anche quelle che preferivo non vedere… ed un sacco di piumette, per salutarmi lì dove stavo andando e per dirmi di non andare dove era meglio evitare. Ho corso sia sabato sera che stamattina. Sabato sera mentre correvo da solo per i campi delle vie d’acqua di Expo ho girato questo video:

L’ho girato agli amici, si sono tutti sfracassati dal ridere. Anche Totta lo ha visto e rideva come una matta per il suo papà Citrullo. Cloe, la bimba di Scatolo dopo averlo visto mi ha mandato un audio chiedendomi se alla fine mi fossi trasformato nell’Incredibile Hulki…
Prima ho preso il video e l’ho postato sulla mia bacheca scrivendo così:
“Dite che va bene come messaggio promozionale per il libro di Papo?

Non è forse anche questa una Rivoluzione d’Amore…!!?
Rivoluzione d’Amore porta a porta!!
Il Grande Ugo Tognazzi rivendicava il “Diritto alla Cazzata” quando nel ’78 in combutta con Il Male ne dichiararono il clamoroso arresto in quanto Mente e Capo delle Brigate Rosse!
Non posteró questo video e questo discorso su blog e feisbuk PapoSuperhero perché la gente è davvero stramba, ho parlato cazzo…
Rivendico il Diritto alla Cazzata! Al guizzo senza senso, alla follia che riempie i vuoti, al divertirsi a prescindere, al prendersi e prendere per il culo questa vitaccia che non ha nessuno diritto d’essere seria e triste. Io e Papo non smetteremo mai di ridere insieme”.

 
Io Papo non sopporto più ‘sta storia che uno cui è morto un figlio debba vivere triste e di merda… ci siamo sprofondati nella merda da quando sei dall’altra parte dell’Infinito se devo pure essere triste apposta che cazzo di vita è? Mi riesce a trattini… per lo più piango… otto mesi che piango tutti i giorni più volte al giorno… ma rido anche! E’ solo voglia e bisogno di vivere!
Papo, oggi è il 1° Maggio, Festa dei lavoratori. Stamattina mi guardavo uno di quei documentari che ripercorreva la storia del primo Maggio, una di quelle robe che poi provavo a far vedere a Te e Totta per infondervi un po’ di coscienza storica. Sì ho ascoltato il tuo consiglio e a Totta non l’ho torturata facendoglielo vedere. Del Primo Maggio quattro cose ho da dire:
1) “Papo hai da fare i compiti?”.
“No, se ho dei compiti da fare che festa dei lavoratori è!!?”.
Buon 1° maggio!
2) Papo in grande spolvero: “Oggi l’unica regola che c’è è che ognuno può fare tutto quello che vuole! Oggi una medaglia a chi si comporta ‘più male’ di tutti!”.
Direi che Papo capito alla perfezione il senso della giornata…
3) Il 1° maggio 2011, Eugenio Chiocchi mi faceva esordire al Cabaret Etico. Cominciava così la mia avventura di comico! Dopo tanto tempo il coyote finalmente acciuffava il road runner! Due anni e mezzo fa, con il tuo patatrac a scuola è finita la mia esperienza sul palco del cabaret. Avremo modo di capire se sarà un’esperienza chiusa per sempre in questo mio cammino terreno.
4) Nel giorno della festa dei lavoratori il mio pensiero più dolce e pure quello più cazzuto vanno al più grande ed onesto lavoratore che conosco: Zazzá, mio papà!
Un Piccolo Eroe silenzioso che da 43 anni con passione e lealtà lavora e dà da lavorare a 10 famiglie. Non te l’ho mai detto perché siamo dei duri noi due ma ti Stimo, sei un Grande Zazzá!
Rivendico il Diritto alla Cazzata anche perché qualsiasi cosa ti piombasse addosso a causa di quel cuore matto tu non pensavi a romperti i coglioni e a stare peggio ma Giocavi, Ridevi, Scherzavi, Prendevi tutti per il culo, compre la morte. Sei solo qui affianco e stai benissimo, questo lo so e mi fa stare bene!
Ciao Comico dei Pianeti Infiniti!
Papà
1 maggio 2017

Lettera 214

Rivendico il Diritto alla Cazzata     Ciao Papo, quante ne sono successe in questi ultimi tre giorni? Tu le hai viste tutte? Io anche quelle che preferivo non vedere… ed un sacco di piumette, per salutarmi lì dove stavo andando e per dirmi di non andare dove era meglio evitare. […]
30 aprile 2017

Lettera 213

Tornerai a spettinarmi le sopracciglia     Ciao Papo, ti ricordi il libro delle religioni, il film “Vita di Pi”, tutte le ore passate a parlare di Fede e religione?   Parlando coi bimbi di religione, Papo il ribelle si anima e se la prende con i preti dicendo che […]
29 aprile 2017

Lettera 212

Cambia, tutto cambia   Ciao Papo, tutto cambia: https://www.youtube.com/watch?v=_erZOIFrym0 quando Mercedes ha scritto questa canzone era in esilio, esili vuol dire costretta a stare lontano dalla sua terra. Io ti scrivo in esilio dalla mia vita. Io non smetto di cercarti. Eri un bambino indaco? Lama Tashi ha detto che […]
28 aprile 2017

Lettera 211

Insieme a zonzo sul vecchio pulmino Volkswagen     Ciao Papo, dai, vediamo se ci riesci anche oggi a raccontare la nostra storia… sì però oggi devi farlo da solo! Io oggi non ti cedo i miei polpastrelli… vediamo se ce la fai… Il messaggio è qui nelle bozze da […]
27 aprile 2017

Lettera 210

L’Artista dei due mondi a cavallo dell’Infinito   Ciao Papo, ieri notte ti ho sognato. Eri nella vasca da bagno con Totta, io sapevo che in questa vita eri morto e ti guardavo ed ero contento perché eri tornato vivo. Mi domandavo tra me e me: “Ma Papo mica è […]
26 aprile 2017

Lettera 209

Papà     Ciao Papo, ogni giorno scrivendoti ho il privilegio di arrivare in fondo alla Lettera e poterla firmare scrivendo “Papà”. Che bella parola Papà! Sai che le mie rotelle arrugginite girano a battute o poesie. M’è scappata questa… Papà che fa rima con Babbà, Oplà e Felicità. Papà […]
25 aprile 2017

Lettera 208

Lo schienale molesto, Sepulveda, la piumetta e la montagna    Ciao Papo, eccoti tornato qui al tuo posto con il tuo bellissimo viso! Te lo immagini se torni veramente le feste che facciamo…!!? Perché tu mi fai trovare le piumette e io non posso mandarti niente? Di tutto il casino […]
21 aprile 2017

La Rivoluzione d’Amore

La Rivoluzione d’Amore   COMUNICAZIONE DI SERVIZIO “POSSO FARE IL BIS?”, CERTO PAPO, LO STIAMO FACENDO ANCHE NOI DI QUA DALL’INFINITO! Ciao Tutti, quella che vedete in foto è la copertina de “La Rivoluzione d’Amore” il libro tratto dalle Lettere che scrivo a Papo. Qui l’articolo ufficiale di presentazione del […]
20 aprile 2017

Lettera 205

Silenzio     Ciao Papo, ne succedono così tante o così poche e rimane sempre tutto così immutabile pur andando tutto così di corsa che ho solo bisogno di silenzio. Beato silenzio. Silenzio dannato bannato silenzio like, cuori, commenti, silenzio ore 9.00 Lettera, ore 14.00 Cuori, ore 18.00 video, silenzio […]
19 aprile 2017

Lettera 204

Sospesi su una linea dritta come l’orizzonte     Ciao Papo, ieri Lettera 196, oggi la 204. 204 perché le Lettere 90 (Rifuggiremo gli stronzi!) sono 4 anziché una sola e Purtroppo, Saluto, Grazie e Lettera 0 non le avevo contate. Faccio conti per distrarre la mente, per saltare la […]