Tra Cane e Randagio c’è un Sogno da Inventare

 

 

Ciao Papo,
ciao Bel Muso! Guardati qui con la Tua Fidanzata! Sai che spesso me la porto a correre nel bosco e al parco? Certo che lo sai! Di tanto in tanto ce la lasci qualche Piumetta, soprattutto quando sono smarrito ed ho bisogno di capire se la direzione è giusta. L’hai già capito da come pigio coi polpastrelli sulla tastiera che oggi è giorno di Randagio? Ma prima ti voglio raccontare chi è il Cane, questa la scrissi quasi vent’anni fa, osservando Mendy:
 
IL CANE E’ UN ESSERE SUPERIORE,
CI CURA CON DOLCEZZA SENZA FARCI AVVEDERE
D’ESSERE LUI A VEGLIARE SU DI NOI.
E NOI, ILLUSI BABBIONI, LO PORTIAMO A SPASSO
CONVINTI D’ESSERE PROPRIO NOI AD AVER CURA DI LUI.
MA LUI E’ GIA’ STATO UOMO, LUI HA GIA’ VIAGGIATO,
HA GIA’ VISITATO I POSTI DOVE LO PORTIAMO,
E NON CE LO DICE, NON CE LO FA CAPIRE
PER NON TOGLIERCI IL GUSTO DELLA SORPRESA
DI ANDARE IN UN POSTO NUOVO.
PENSIAMO SENZA ALCUN DUBBIO,
ANZI SENZA NEMMENO PORCI DUBBI, D’ESSERE PIU’ EVOLUTI
PERCHE’ NOI SI PARLA, NOI SI PENSA, EHI, EHI!!?
LUI SI ESPRIME E SI FA CAPIRE PUR NON PARLANDO,
PUR NON POTENDO AFFERRARE,
PUR NON SCRIVENDO!!
ED ALLORA CHI E’ L’ESSERE SUPERIORE,
FORSE NOI, FORSE L’UOMO!?
IL CANE E’ GIA’ STATO UOMO,
E’ CHIARO LO SI VEDE DAL BENE CHE CI SERBA ANCHE SE SA
CHE POTREBBE ESSERE TRADITO E ABBANDONATO,
LO SI NOTA DA COME ABBRACCIA LA NOSTRA SORTE
ACCETTANDO I NOSTRI SCONFORTI E LE NOSTRE ANSIE,
LUI GIA’ SA’, GUARDA PIGRO, SORVEGLIA PLACIDO E NON SI SCOMPONE, MA MEDITA E DORME.
LUI GIA’ SA CHE ANCHE NOI ERAVAMO SASSI,
SIAMO UOMINI E FORSE DIVENTEREMO CANI.
 
Papo, la vita è proprio strana, alle volte trasforma il Cane in Randagio, o forse coabitavano in due stanze affianco nella stessa Anima ma non sapevano niente uno e dell’altro…
 
Regala o ruba l’Amore il Randagio e poi a cuccia.
Niente merda sporca che rovina cose belle.
Vita che ballava nel cuore, viva e felice, in contatto con l’Infinito.
Solo il Randagio non ha diritto ad avvicinarsi troppo a ciò che non è suo,
perché deve ricordarsi d’essere Cane.
Si spezza la schiena e sloga la vita ma lontano da dove diventa insidia,
nulla è suo, il Randagio è ma non ha,
se non i ricordi e una proiezione futura,
intanto non esiste,
è solo una bellissima emozione che riempie dentro o scava spaventose voragini.
Riconosce al volo chi è del suo branco,
lo difende, lo protegge come può,
ha lo stomaco vuoto, le zampe affaticate, ma sorride,
combatte correndo, strappando sorrisi,
anche se si porta dentro un pesante carico di dolori,
spariscono tutti, ogni volta che soffia un Ciuffo di Cielo.
 
Papo, tutto cambia, alle volte senza nemmeno saperselo spiegare, semplicemente perché si Sente d’avere un nuovo sogno da inventare…
 
Ci siamo incontrati un giorno, per caso.
Ci siamo guardati curiosi, forse ci siamo sorrisi.
Occhi scuri, capelli scuri
dritti e in ordine i tuoi
ricci e sempre spettinati i miei.
Ci siamo annusati una sera, dentro un portone
Ci siamo amati poco dopo, sopra il sedile.
Non era per gioco e non era sul serio,
ma è sempre stato vero, solo e sempre quello.
Niente promesse e niente bugie
Solo pelle e labbra, le tue sulle mie.
Momenti infiniti a guardarci nell’anima
A sentirci respirare e perderci dentro quei respiri.
Un gioco, una sfida, un continuo inventarsi
ogni giorno, per capirsi, ritrovarsi e mai stancarsi.
Tu con i tuoi mostri e il tuo passato da scordare,
io con le mie paure e una vita da ricostruire.
La tua voglia e la tua forza,
La mia voglia e la mia forza.
I nostri sogni strambi, i progetti da inventare,
quanto abbiamo camminato
e quanto ancora c’è da fare!
Un continuo imparare, insieme per capire
per non accontentarsi e continuare a godere
della vita, del sogno e del divenire.
E ancora, sempre, la necessità di toccarsi e abbracciarsi,
di annusarsi e guardarsi a fondo per ritrovarsi
pelle contro pelle, occhi dentro gli occhi.
Un giorno ancora, un domani da aspettare
E non siamo più soli, c’è un nuovo sogno da inventare.
 
Ciao Sogno da Inventare!
Mamma, ohps Papà
16 gennaio 2018
IMG-20140304-WA0004

Lettera 425

Tra Cane e Randagio c’è un Sogno da Inventare     Ciao Papo, ciao Bel Muso! Guardati qui con la Tua Fidanzata! Sai che spesso me la porto a correre nel bosco e al parco? Certo che lo sai! Di tanto in tanto ce la lasci qualche Piumetta, soprattutto quando […]
9 gennaio 2018
20180106_085916

Lettera 420

Soffia il Saggio      Ciao Papo, ieri ti raccontavo del Randagio, che vaga per le nostre Lettere, oggi torna ad attraversarle il Saggio. Il Saggio sa che la mia vita dal Tuo concepimento per undici anni è stata questa Meraviglia:   “Papà mi hanno dato da fare i compiti”. […]
8 gennaio 2018
20140809_112751

Lettera 419

Il Randagio alla Luna     Ciao Papo, di tanto in tanto nelle nostre Lettere passa il Randagio. Da giorni lo incontro in giro, non mangia, non dorme, sente una fitta nella bocca dello stomaco, cerca, gironzola, si gira da un lato e dall’altro, si alza, fa una pisciatina, no […]
29 dicembre 2017
20140609_155306

Lettera 414

L’Orizzonte nella lente     Ciao Papo, me la fai fare qualche Sana Fragorosa risata?   “Papo, senti che bella la canzone di questo ragazzo, sai che è ricchione?”, Ti dico in procinto di mettere su una canzone di un famoso cantante, e parto per l’ennesima lunga spiegazione sui gay […]
22 dicembre 2017
IMG-20141116-WA0000

Lettera 409

Non so quando sarà ma Sarà!     Ciao Papo, ué Brad Pitt dei Bambini, va che faccia da Pirletto che hai…!! A Te la Responsabilità di sconfiggere la morte, a Noi quella di vivere. Confessioni di una mente pericolosa… Totta: “Io rido solo se vedo qualcosa che mi fa […]
21 dicembre 2017
IMG-20140831-WA0004

Lettera 408

Lascia parlare il Silenzio     Ciao Papo, quanto sono dure le continue botte che tira ‘sta vita? Ma non era molto più facile chiudersi come hanno fatto quasi tutte le persone con un vissuto simile al mio? Arriverà Sorella Fede che resterà dentro e spazzerà via dolore, sofferenza e […]
16 dicembre 2017
20171215_193520

Lettera 404

Noi siamo Altro     Ciao Papo, hai visto quante Belle Persone nel video di Ti Amo Beby?   Tu sei il mio amor e io farò lo stesso per te io so che tu sai che io so che ti amavo ti amo e ti amerò per sempre nell’eternità. […]
13 dicembre 2017
doc2

Ti Amo Beby

I SuperEroe sono lieti di presentarvi il primo singolo del Disco SuPerEroe, in uscita a Marzo. La Canzone è manco a dirlo “Ti Amo Beby” scritta da Papo nel maggio 2015, a 9 anni, in taverna dai Nonni per fare concertino insieme alla sua sorellina Totta e i loro Cuginetti. […]
12 dicembre 2017
IMG-20140915-WA0000

Lettera 401

Orgoglio di papà!   Ciao Papo, la Gioia di Vivere è dentro di noi, nascosta proprio nel posto più impensabile, esattamente come raccontano nelle Massime Zen e nelle Favole. Noi stessi è il posto più lontano e segreto ma nel contempo l’unico possibile dove trovarla, dove trovarci. Non è retorica […]
11 dicembre 2017
20171209_174210

Lettera 400

Fede     Ciao Papo, dicono che le cose belle sono fatte per durare poco. Solito senso di colpa da retaggio culturale catto-comunista o è davvero così? Papo, rare ma ci sono delle volte che è proprio difficile scriverti. Questa è una di quelle. Ieri ho iniziato a scriverti una […]