Cronaca ai Picchiatelli

 

 

Ciao Papo,
i giornalisti fanno cronaca e per quanto umani sono devono scrivere così se no li prendono per spostati. Noi invece possiamo godere del privilegio d’essere Picchiatelli e continuiamo a vederla così:
 
Abbiamo intavolato una disquisizione scientifica riguardo la razza di Luna. Nik spiega che Luna non è frutto dell’incrocio di due sole razze ma nel suo codice genetico porta la ricchezza di tanti incroci. “Io ad esempio porto dentro me pezzi di dna di mia mamma, di mio papà, dei miei quattro nonni e degli otto genitori dei miei nonni e sono così unica solo io, ognuno è unico!”. Ti spiega Mamma. “E anche tu sei così perché sei il frutto dell’incrocio tra me e papà ed infatti ci assomigli”. Tu Papo la interrompi: “Eh no! Io con ‘sto schifo di taglio di capelli non assomiglio proprio a nessuno…”.
 
Sei vivo e presente, sempre, siamo solo un soffio di vento nell’immutabile eternità del tempo. Tempo che hai fermato a suon di Battute e Bellezza. Temporale e brezza ci fanno il solletico e qualche carezza.
 
Ciao Sorridente Cometa!
Papà
 2662
27 giugno 2017

Lettera 266

Cronaca ai Picchiatelli     Ciao Papo, i giornalisti fanno cronaca e per quanto umani sono devono scrivere così se no li prendono per spostati. Noi invece possiamo godere del privilegio d’essere Picchiatelli e continuiamo a vederla così:   Abbiamo intavolato una disquisizione scientifica riguardo la razza di Luna. Nik […]
22 giugno 2017

Lettera 261

Affinità Elettive     Ciao Papo, ad ognuno tocca la sua vita o ognuno se la sceglie? Sembro Marzullo stamattina… a prescindere da qualsiasi credo religioso o filosofico, la Tua storia insegna che qualsiasi enorme peso ti sfondi spirito, testa e terga, Tu e Tu solo puoi decidere se e […]
21 giugno 2017

Lettera 260

La Porta della vita   Ciao Papo, Gin, mamma di Annalisa, Gloria e Hyoun, mi ha regalato il suo quadro. Lo ha disegnato al laboratorio d’arte nella lezione in cui dovevamo disegnare una porta. Gin ha disegnato la porta della vita ed aprendola c’è il giorno del suo funerale. Tutte […]
16 giugno 2017

Lettera 255

Ragazzo delle Piumette       Lettera 255   Ciao Papo, che giornata che ci siamo sparati ieri l’altro a Ferrara… treno da Ferrara a Bologna in ritardo di 90 minuti quando per la coincidenza a Bologna c’era solo un quarto d’ora di tempo. Allora di volata in taxi spendendo […]
16 giugno 2017

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO PER GLI AMICI DI BOLLATE, NOVATE, MILANO E DINTORNI

    Ciao Tutti, è tutto scritto nella locandina, sono tre righe, fate la cortesia di leggerle… 😉 NB: PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA PRESSO: info@davideildrago.it Il costo dell’ingresso di 15€ vi darà modo di usufruire della piscina, di mangiare pizza, di ascoltare buona musica e di finanziare i Progetti Benefici del Drago! […]
14 giugno 2017

Lettera 254

Papo Grande Anima Antica in viaggio da secoli     Ciao Papo, ti ricordi quando con lo zio Gianni avevi preparato un Reattore di sintesi per consegnarlo al cliente ed avevi montato tutti i golfari del boccaporto? Guarda che bestione che abbiamo costruito questa volta, è un Serbatoio da 80.000 […]
12 giugno 2017

Lettera 252

Teniamo le corna!     Ciao Papo, oggi alla presentazione a Milano mi immagino ci saranno tanti ma proprio tanti ma tanti amici! E ti chiedo d’aiutarmi perché l’emozione sarà grande… non ci tengo per me, io sono solo il toro che va avanti a testa bassa. E’ per Te, […]
9 giugno 2017

Lettera 249

Progetto “Supereroi crescono”     Ciao Papo, io e Te ci sentiamo dopo. Oggi si va a Firenze da Doc Iacopo a presentare il Tuo Libro e questo Progetto che il tuo Libro finanzia e sostiene. “Il libro è un paradiso di vita! Tuo figlio, Jack mani di…, è ovviamente […]
8 giugno 2017

Lettera 248

Potere Comico     Ciao Papo, oggi ti scrivo ancora. Sono stati troppo belli i Regali che mi hai fatto trovare ieri! Te la ricordi BlueSky? La nostra macchina, l’hai scelta tu per tavolini, oscuranti posteriori e perché azzurra come il cielo. L’avevo ammaccata come un citrullo dopo nemmeno due […]
5 giugno 2017

Lettera 244

Se è Dio buon per lui   Ciao Papo, ci sono giorni molto più duri di altri, dopo tre belle giornate di spensieratezza, oggi purtroppo è uno di quelli che non dà tregua. In 41 anni ricordo di aver pianto un paio di volte, negli ultimi nove mesi con Te […]