In Viaggio con

 

 

Ciao Papo,
oggi la Tua fidanzata Luna compie 5 anni. Sarà una gran festa per boschi! Ti preoccupavi sempre di quanto avrebbe vissuto Luna, di quanto tempo t’avrebbe accompagnato in ‘sta vita e poi te ne sei andato prima Tu… l’Orizzonte sono due “Sì”. Un “Sì!” si staglia fermo, luminoso e forte proprio come l’Orizzonte è. L’altro “Sì…” sa di giocosa rottura di palle, sa del Tuo rompertele e acconsentire purché io smetta di rompertele. Sa di tutta la Tua Strafottenza Bambina:

Sgridato da Zia Ale in dolce attesa del primo figlio: «Zia, ti stai già allenando a fare la mamma?».
Non pago: “Zia, una curiosità ma perché a voi mamme oltre alla pancia vi si gonfia anche il culo?”.

Quanto si sta divertendo chi è in viaggio con Te dall’altra parte dell’Infinito nel vostro mondo di Bambini Farfalla! Sei ancora lì? Tra un paio di sabati torno a trovarti da Sonia, il Ponte, ne abbiamo proprio parecchie da raccontarci! E quante ne ho da domandarti!
Di viaggio parla il film che ti dicevo nella Lettera di ieri: “In viaggio con Evie” gli attori protagonisti sono Ron di Harry Potter e la maestra di danza di Billy Elliot, un’improbabile coppia che si scoprirà Amica!
La trama non te la dico perché puoi andartela a leggere in internet, ce l’avete internet dall’altra parte dell’Infinito o non vi serve perché le trame di tutti i libri e tutti i film le scrivete voi e ce le passate a Noi da ‘sta parte con la vostra Forza, con le vostre Coincidenze, con Piumette, Cuori, Pettirossi e…
Ben, Ron in questo film si chiama Ben, è un diciassettenne timido e impacciato che scrive poesie, figlio di un pastore anglicano, tipo il papà della Tua amica Gloria che ha moglie e figli ma è un prete. Tipo in gamba ‘sto prete, appassionato di ornitologia, aperto alla vita, alle sue stranezze ed al suo mutare, bellissimo il suo discorso iniziale su cristianesimo e Credo, così distanti dalla dottrina vana quanto permeanti nel vero vissuto quotidiano. La vera bacchettona di casa è la madre, donna conservatrice e bigotta dedita ad attività caritatevoli e “Sorprese” anch’esse parte permeante del quotidiano di chi è vivo. Ben alla ricerca di un lavoro estivo, grazie a un annuncio, incontra Evie, attrice di teatro ormai dimenticata. Ben, non sopporta più sua madre, i suoi modi, le sue pressioni e le sue menzogne, sicché l’andare a lavorare da Evie diventa fuga quotidiana. Evie lo fa appassionare alla Poesia e al Teatro e grazie al suo comportamento bizzarro e anticonvenzionale, mette di frequente in discussione le credenze di Ben, forzandolo ad affrontare l’idea di chi realmente Lui vuole essere. Il campeggio, il viaggio, le parolacce, le risate, la poesia, l’ansia, lo smarrimento, la passione, il primo amore platonico, il primo amore consumato. Qualche Perla qua e là:

Evie: “Per quanto assurde siano le cose, il finale dipende da Te”. “Non mettere fretta al cuore, è sempre stato il mio errore questo…”. “Sei il mio poeta, tu capisci il potere delle parole!”.

Ben: “Certi misteri non li capirò mai. Il modo in cui la Terra gira attorno al Sole, tre minuti in meno ogni giorno, o il modo in cui i morti se ne vanno… Come mettere giù il telefono o girare l’angolo. Il Futuro è un altro rompicapo. Non possiamo mai sapere ciò che non possiamo mai sapere, tranne che, chiunque tu sia e chiunque io sia, mi hai fatto capire che era giusto essere me… ”

Papo, dovevo raccontartela la trama, non ti ho detto della “sorpresa” della madre di Ben, dell’investimento, del figlio di Evie, se no come facevi a capire… ah, dici che come Sempre Basta Sentire. Allora devo proprio maturare in silenzio.
Grazie, sempre!
Ah, Luna la porto a correre al Caloggio così si diverte!
Papà

13 marzo 2018

Lettera 455

In Viaggio con     Ciao Papo, oggi la Tua fidanzata Luna compie 5 anni. Sarà una gran festa per boschi! Ti preoccupavi sempre di quanto avrebbe vissuto Luna, di quanto tempo t’avrebbe accompagnato in ‘sta vita e poi te ne sei andato prima Tu… l’Orizzonte sono due “Sì”. Un […]
4 marzo 2018

Lettera 452

(∂ + m) ψ = 0     Ciao Papo, questi sono i due Cuori che hai Regalato alla Tua Mamma in questi giorni di neve. Improvvisi, inusuali, inaspettati, intonsi nella loro Meravigliosa Bellezza, pieni zeppi strabordanti di Stupore Bambino! Perfetti come solo la Tua impalpabile ma presente mano puoi […]
24 febbraio 2018

Lettera 448

Genio allo specchio     Ciao Papo, oggi ho ritrovato questo Tuo Bellissimo Regalo: LA PROVA PROVATA CHE PAPO E’ UN PICCOLO GENIO! (PAPO 5 ANNI SCOPRE IL MONDO, E’ UN CURIOSO, AMA GLI ANIMALI, LA SCIENZA E LA CONOSCENZA. DA QUALCHE MESE SILLABA, LEGGE E SCRIVE, NOI GENITORI, SOPRATTUTTO […]
22 febbraio 2018

Lettera 447

La Montagna è solo la somma di qualche sasso…     Ciao Papo, le cose che ho da scriverti e di cui ti parlo incessantemente sono così tante che questo basta: Cronaca bollatese, un articolo del Corriere della sera narra le gesta di un fantasma, una signora bionda, avvenente ed […]
12 febbraio 2018

Lettera 441

Ingozzarsi d’Amore     Ciao Papo, stai sfrecciando come un Razzo Missile nel Cosmo? O stai tirando avanti e indietro le lancette di Tempo e Stagioni? O eri il Pettirosso di giovedì scorso?   Buchi tre crateri nell’anima che si sentono nel profondo di ‘sto corpo mortale nel Tuo buco […]
9 febbraio 2018

Lettera 439

Lei e l’Universo     Ciao Papo, oggi prendi questo, mescolalo tra Poesia e Ironia, mettilo insieme Tu e se riesci dimmi dove devo andare.   Poesia Quando non avrai bisogno del mio calore sul tuo seno …allora ci ameremo. Quando non ci saremo persi l’universo per starci accanto …allora […]
6 febbraio 2018

Lettera 438

Albero, Voglia, Fantasia e Talento     Ciao Papo, carte segnate alla nascita, mescolate e perse nel mazzo, tutti che parlano alla Luna, la Luna che ascolta tutti e non parla con nessuno. Da sabato non Ti scrivo, Tu sai che faccio fatica a non scriverti perché a scriverti fatica […]
21 dicembre 2017

Lettera 408

Lascia parlare il Silenzio     Ciao Papo, quanto sono dure le continue botte che tira ‘sta vita? Ma non era molto più facile chiudersi come hanno fatto quasi tutte le persone con un vissuto simile al mio? Arriverà Sorella Fede che resterà dentro e spazzerà via dolore, sofferenza e […]
18 dicembre 2017

Lettera 406

Sei!     Ciao Papo, non sei una foto, non sei fermo, non sei immobile, non sei un ricordo, non sei una commemorazione, non sei quella parola orribile che pone fine a tutto. Sei mani, passi e sguardi, abbracci, carezze e baci, lacrime, sorrisi e risate. Sei una canzone che […]
12 dicembre 2017

Lettera 401

Orgoglio di papà!   Ciao Papo, la Gioia di Vivere è dentro di noi, nascosta proprio nel posto più impensabile, esattamente come raccontano nelle Massime Zen e nelle Favole. Noi stessi è il posto più lontano e segreto ma nel contempo l’unico possibile dove trovarla, dove trovarci. Non è retorica […]