Dono Prezioso!

 

 

Ciao Papo,
nel mio cuore, nella mia mente, nel mio sentire, lungo tutto il mio corpo che è come avesse sviluppato mille polpastrelli per captarti ogni volta che passi da ‘ste parti ma che nessuno più tocca è così:
 
Totta per il Movimento Femminista…
Sala, voi bimbi vi esibite in performance di vario genere, Totta plana sul pavimento con l’osso pubico dopo aver sfoggiato una spettacolare spaccata volante scassa inguine. Restiamo tutti in attesa di urlo e lacrime e lei saltellando tutta tronfia: “Io lo posso fare perché ho la vagina, Papo nooo…!! Si possono fare cose bellissime senza quell’ingombrante pisellone!”.
 
Tu Papo: “Papà io e la mamma ci guardiamo quel telefilm dei poliziotti, di sparatorie e sanguinatorie, tu lo guardi o ti fa paura?”.
 
Lucida follia…
Tu Papo sollevandondoti da terra all’ennesimo lamento della giornata: “Ah che male al ginocchio!”. Mamma: “Papo ma ce le hai tutte tu stasera!!?”. Tu: “Eh… non è colpa mia se sono sentimentale…”.
 
Gustarsi Papo e Totta che ballano sulle ali di ”Personal Jesus” (versione di Marilyn Manson) non ha prezzo, per tutto il resto c’è lo zecchino d’oro…
 
Casa degli Zii Pallini. A Totta scappa pipí e va in bagno con Zia Pally che le dice: ”Totta aspetta che ti monto il riduttore”. Totta: ”No, no, non lo voglio che mi stringe il culo!”.
 
Papo e i dubbi pre-elettorali: “Ma se uno pensa di fare la cosa giusta ed invece poi si sbaglia?”. Papo è dal 1945 che probabilmente sbagliamo a votare e menomale che si può sbagliare se no è dittatura…
Pratiche per le nanne, mettendo il pigiamino Papo sfiata un po’ e non è un bel respirare… ”Mamma Papo che puzza!” noi tre in coro. Tu: “Eh, scusate, devo dire al sedere di tacere un po’…”.
 
Uno lo capisce solo poi quando qualcosa manca, a me mancava anche prima e durante, non sono uno che si è mai realizzato col lavoro, manco quello artistico, sono forse uno che è nato con un buco di insoluta insoddisfazione dentro, ma ogni giorno “mi baciavo il culo lussandomi il rachide” per la Fortuna di avere una Famiglia così Bella! Sono stati i dieci anni più Ricchi e densi di Emozioni e Soddisfazioni di questo mio passaggio terreno. Per uno che ha un buco dentro c’è sempre da tenere duro in qualche modo ed io ho tenuto duro su tutto il fronte solo per la mia Famiglia, lavorando come deve fare un padre. Lavorare 8 ore al giorno lo faccio da quando ho 6 anni, non vedo l’ora finisca questa tortura disumana. Io non la capisco e non la capirò mai la vita dei grandi fatta solo di lavoro, soldi, prestazioni, successo e preoccupazioni. Mi ha demolito dentro questo tipo di vita. Tu sei uguale a me, io sono te, tu sei me e lo hai sempre sofferto anche Tu questo stato delle cose. Siamo quelli sornioni e sarcastici che commentano la vacuità di ‘sta vita materiale. Per questo siamo stati puniti così duramente? Anche quando studiavi e prendevi 9 e 10 non te ne fregava una mazza, ciò che ti dava più Soddisfazione nella vita era Esprimerti, con le Tue Battute, coi Tuoi disegni, coi Tuoi giochi, senza scopi, obiettivi e mete, solo Esprimere con Genio e Purezza la Vita! Dicono che si deve diventare grandi e ci si deve assumere le proprie responsabilità, si deve competere e vincere. Tu Papà Papo Grande Anima Antica, adesso che sei tornato a vagare tra mondi paralleli la risposta la conosci ma io no. Io devo solo avere un po’ di pazienza, poi tornerà tutta quella Meraviglia che ci ha Nutrito. Okay Papo mi armo di pazienza e aspetto ‘sti venti, trenta, quarant’anni che ci separano dal tornare a pescare insieme ma per tutto il resto che mal sopporto non ho più pazienza ed ancora una volta, ancora a Te che sei il mio Migliore Amico ed Unico Confidente, ancora a Te che sei l’Unico a Rispondere e a Regalare Affetto e Sorrisi chiedo di darmi consiglio ed aiutarmi a Sentire, prima ancora di capire.
 
Grazie Dono Prezioso!
Papà
28 luglio 2017
20140328_165902

Lettera 291

Dono Prezioso!     Ciao Papo, nel mio cuore, nella mia mente, nel mio sentire, lungo tutto il mio corpo che è come avesse sviluppato mille polpastrelli per captarti ogni volta che passi da ‘ste parti ma che nessuno più tocca è così:   Totta per il Movimento Femminista… Sala, […]
20 luglio 2017
stemma_cammello_foto2bis2

Lettera 283

Anonimo Mennea     Ciao Papo, il Tuo Cammello con le corna suona così: https://youtu.be/W0G0-6QXzfo Grazie a Diego Skifezza che l’ha scritta e cantata, a Totta, i Cuginetti e un po’ di tuoi amichetti che ne hanno cantato i cori. Macilla Capo Supremo di noi musicherini mi ha dato il […]
4 luglio 2017
1509699_10203648431755731_564718432605552087_n

Lettera 270

Ulallà, Falele, Macaca e Banana!     Ciao Papo, ieri ti raccontavo di Vasco, delle 220.000 persone al concerto e mi è venuto in mente questo: “L’ultima grande passione di Papo è Marilyn Manson. Eccolo in concerto con la sua band! E lo stuolo di cadaveri decapitati…”. Feisbuk mi ricorda […]
27 giugno 2017
Pilotta Mio 29.06_Pagina_1

Lettera 266

Cronaca ai Picchiatelli     Ciao Papo, i giornalisti fanno cronaca e per quanto umani sono devono scrivere così se no li prendono per spostati. Noi invece possiamo godere del privilegio d’essere Picchiatelli e continuiamo a vederla così:   Abbiamo intavolato una disquisizione scientifica riguardo la razza di Luna. Nik […]
19 giugno 2017
19179379_10209518465343838_78167964_o

Lettera 258

L’orizzonte è nella vita!     Ciao Papo, Roberta, la relatrice della presentazione a Biella mi ha scritto così dopo la nostra presentazione del Tuo Libro: “Caro Andrea, voglio augurarti una buona notte, sperando che sia almeno in parte di sonno profondo. Ti ringrazio tanto. Nell’istante in cui ti ho […]
16 giugno 2017
255+

Lettera 255

Ragazzo delle Piumette       Lettera 255   Ciao Papo, che giornata che ci siamo sparati ieri l’altro a Ferrara… treno da Ferrara a Bologna in ritardo di 90 minuti quando per la coincidenza a Bologna c’era solo un quarto d’ora di tempo. Allora di volata in taxi spendendo […]
9 giugno 2017
Papo Magic

Lettera 249

Progetto “Supereroi crescono”     Ciao Papo, io e Te ci sentiamo dopo. Oggi si va a Firenze da Doc Iacopo a presentare il Tuo Libro e questo Progetto che il tuo Libro finanzia e sostiene. “Il libro è un paradiso di vita! Tuo figlio, Jack mani di…, è ovviamente […]
8 giugno 2017
10393876_10204786065755870_2919839613627897552_n

Lettera 248

Potere Comico     Ciao Papo, oggi ti scrivo ancora. Sono stati troppo belli i Regali che mi hai fatto trovare ieri! Te la ricordi BlueSky? La nostra macchina, l’hai scelta tu per tavolini, oscuranti posteriori e perché azzurra come il cielo. L’avevo ammaccata come un citrullo dopo nemmeno due […]
5 giugno 2017
papo244+

Lettera 244

Se è Dio buon per lui   Ciao Papo, ci sono giorni molto più duri di altri, dopo tre belle giornate di spensieratezza, oggi purtroppo è uno di quelli che non dà tregua. In 41 anni ricordo di aver pianto un paio di volte, negli ultimi nove mesi con Te […]
2 maggio 2017
Presentazione standard1

Lettera 215

SuperEroe   Ciao Papo, quanto ti piacevano gli animali? Li conoscevi tutti ma proprio tutti! Guardavi i documentari col nonno, con nonna ti vestivi per fare l’esploratore, ti studiavi i libri e avevamo speso un patrimonio e avevi il tuo “fondo universitario” investito in animali della Schleich. Col Cervo avevi […]