Arriverà il momento

 

Ciao Papo,
ieri Umberto, il papà di Ale mi ha scritto così:
“Mio caro amico, sempre grazie per il conforto che mi dai. Io da parte mia mi convinco sempre più che la più vera e dolorosa manifestazione dell‘amore per il mio figlio ‘Già partito’ è in quel dolore struggente che ogni mattina mi ricorda la sua assenza. E non cerco consolazioni perché in quel dolore lo ritrovo. Ti abbraccio compagno di storie”.
Gli ho risposto così:
“All’inizio era così anche per me. Ora sono nella fase in cui la serenità ha rubato terreno al dolore e ti assicuro che sto meglio con Papo, con me stesso e con tutti. Spero arrivi il momento in cui la serenità lascerà spazio alla felicità. Un forte abbraccio Umberto!”.
Papo, sono stato paraculo? A volte Tu sei stato Maestro di Paraculaggine! Il Tuo sfizio da piccolo era berti il latte sul divano affianco a Mamma che Te lo versava in bocca e nel mentre le arrotolavi i capelli. Spesso erano scintille tra voi due perché il tuo arrotolare era troppo vigoroso. Finalmente arrivò la volta in cui andò tutto liscio e Tu constatasti: “Mamma vedi che ti fai tirare i capelli… è solo che sei un po’ timida!”.
Non sono mai paraculo io, dico sempre esattamente le cose come le sento, come ieri scrivendo questo messaggio sul Tuo blog:
“Ciao a tutti,
leggete l’articolo uscito ieri 10.10.’17 su “La Repubblica salute”.
A me personalmente ospedali, politica, schieramenti, campagne, cattedre, simposi, riunioni, dibattiti pro e contro la qualunque mi spiazzano e mi lasciano triste e desolato non ho bisogno di questo. Ho bisogno di Vivere l’Arte che mi ha Regalato Papo. Con le nostre Lettere quotidiane; col nostro Bambino Libro “La Rivoluzione d’Amore”; con le nostre presentazioni in libreria; con la nostra musica e col progetto del disco “SuperEroe” di prossima uscita; col prossimo Libro, la riedizione di “Mamma ho fatto la cacca dura come gli zoccoli di uno gnu” Massime e Battute a fumetti di Papo e Totta; con il musical ispirato alla nostra Storia che i ragazzi dell’Accademia Freak Musik Company vogliono portare in giro; con la scrittura del soggetto e la realizzazione del film su tutta ‘sta storia che “La morte non esiste”.
Una parte del ricavato di tutte queste attività finanzia il Progetto “Supereroi crescono” menzionato nell’articolo di Repubblica:
http://www.paposuperhero.com/site/progetto-supereroi-crescono-quando-due-bimbi-si-tengono-per-mano/
Benedetto Michele, Papà e Presidente dell’Associazione www.davideildrago.it Benedette tutte le persone che si impegnano in questi Progetti, Grazie!
Io racconto la nostra Storia. Poi mi dedicherò a raccontare altre storie. A pubblicare libri umoristici con Massime e Battute di Paulo Coelhone, Arcano Pennazzi, l’Anonimo dei Baci Perugina e tutti i personaggi che la mia Fantasia Inventerà. Darò forma fisica, facendo diventare Sculture, alle mie Poesie e magari arrederanno la Festeria o allestirò una Mostra. Finirò di scrivere Glauco Besozzi e se arriveranno, scriverò altri romanzi.
Un passo dietro l’altro riuscirò a dare da mangiare a mia figlia e a sostentarmi, a me personalmente basta un niente, di questa Arte e Grazie a queste Attività. Questo è quel che volevo nella mia prima parte di vita ma ero impegnato a contrastare il Mostro ed altri mostri dentro e intorno me stesso. Questo è ciò che realizzerò nella seconda parte del mio tragitto terreno. Conoscendo persone, stando insieme alla gente, con una Consapevolezza Altra, con la Gioia che nasce dal restare Vivi e dal voler Creare nonostante la Tempesta quotidiana che alberga nel mio cuore. Bufera che viene chetata dal dialogo Costante con Papo, con Totta e dallo Svilupparsi del mio Sentire. Non cerco e non ho bisogno della pietà e della commiserazione di nessuno.
Restituirò alla Vita tutto il Bello e l’Arte che mi ha tolto la morte Grazie ai miei Figli e a Me Stesso.
Andrea”.
Che ognuno si prenda quel che gli fa meglio dalla nostra storia ma io non sono responsabile e non voglio e posso sentirmi ed essere responsabile di nulla se non della nostra Storia. Leggendo questo post Doc. Iacopo mi ha scritto:
“Ieri ero al Meyer a vedere un bimbo con una brutta forma di cardiomiopatia ipertrofica, mi siete venuti in mente. Mi piacerebbe che il tuo modo di prendere le cose fosse una forma virale inarrestabile… ne porterei una bombola in ospedale, tutti i giorni; hai ragione tu, dobbiamo imparare a restituire il bello che abbiamo ricevuto. A far ridere le persone, a non confondere il dolore con l’assenza di gioia… il contrario della gioia è la rassegnazione, non il dolore-trampolino che ti ha fatto creare tutto quello che ci fa vivere Papo e il suo sorriso. Un abbraccio Iacopo”.
 
La nostra Storia prende importanza da sé per il Tuo Messaggio di Leggerezza e Speranza che arriva Dritto al cuore della Gente. C’è chi non lo capisce e rimane ammutolito, esterrefatto, impietrito, attonito e vede solo dolore che tra l’altro non è manco il suo ma teme di poter conoscere da vicino. Ognuno è fatto a modo suo, noi di questa inutile ansia non ce ne facciamo niente, con tutti gli altri continuiamo a fare La Rivoluzione d’Amore!
Papà
12 ottobre 2017
IMG-20140326-WA0002

Lettera 350

Arriverà il momento   Ciao Papo, ieri Umberto, il papà di Ale mi ha scritto così: “Mio caro amico, sempre grazie per il conforto che mi dai. Io da parte mia mi convinco sempre più che la più vera e dolorosa manifestazione dell‘amore per il mio figlio ‘Già partito’ è […]
28 settembre 2017
IMG-20141214-WA0008

Lettera 338

Sulla figlia del dottore…     Ciao Papo, è una ferita aperta il tempo la sutura non le si mette sopra sale ma lei si apre e fa male. Non ci sono disinfettanti, creme, lozioni e medicine solo cuore, mente, ed un emotività organizzata per non perire del soffrire. I ricordi […]
27 settembre 2017
20140310_140253

Lettera 337

Assorbire     Ciao Papo, e s’impara… S’impara ad andare avanti su binari paralleli. S’impara a rispettare l’acquarello anche se tu sei acrilico. S’impara a migliorare nella fatica e nel dolore col sorriso sulle labbra. S’impara che fatica e sorrisi si rimborsano e rinsaldano l’un l’altro. S’impara che ci si […]
27 settembre 2017
IMG-20150502-WA0002

Lettera 336

Leggero!     Ciao Papo, ciao Leggero, nel sorriso migliore, senza andata né ritorno, senza destinazione. Leggero, nel sorriso migliore, nella testa un po’ di sole ed in bocca una canzone.   Ti conosco da sempre, non t’ho visto mai attimi sereni lontano dai guai. Sorriso del mattino e saluto […]
26 settembre 2017
Pilotta_Garbagnate

Presentazione de “La rivoluzione d’amore” a Garbagnate Milanese

Venerdì 6 ottobre, ore 19.30, “Libreria Ghirigoro” di Garbagnate Milanese Bella chiacchierata in amicizia con “La rivoluzione d’amore” e a seguire aperitivo preparato ed offerto dalla Dolce Libraia Valeria. Aspettiamo tutti gli indigeni, autoctoni, aborigeni, limitrofi, auto e piedi muniti! Grazie!
16 settembre 2017
rel-kQ0C-U431304158885835pH-590x445@Corriere-Web-Sezioni

Lettera 327

Uno: Papo!     Ciao Papo, guardo e riguardo questo video e continuo a trovartici dentro. Ci trovo tutto il “SuperEroe Bambino”, la “Grande Anima Antica in viaggio da secoli”, “Mio Figlio” tutti insieme in un “Uno”: Papo. Papo che si è disciolto, nutre e muove le Misteriose Energie dell’Universo! […]
27 agosto 2017
313

Lettera 313

Casa     Ciao Papo, siamo a casa. Casa è sempre al suo posto che ti aspetta. Casa è stata anche da Genny&Gippy, Nives&Gerardo, Sonia&Biagio. Casa è dove ti senti e dove ti trattano come fossi a casa. Casa sono Carloggera e Leonacchio in ‘sta foto che mi hanno fatto […]
28 luglio 2017
20140328_165902

Lettera 291

Dono Prezioso!     Ciao Papo, nel mio cuore, nella mia mente, nel mio sentire, lungo tutto il mio corpo che è come avesse sviluppato mille polpastrelli per captarti ogni volta che passi da ‘ste parti ma che nessuno più tocca è così:   Totta per il Movimento Femminista… Sala, […]
20 luglio 2017
stemma_cammello_foto2bis2

Lettera 283

Anonimo Mennea     Ciao Papo, il Tuo Cammello con le corna suona così: https://youtu.be/W0G0-6QXzfo Grazie a Diego Skifezza che l’ha scritta e cantata, a Totta, i Cuginetti e un po’ di tuoi amichetti che ne hanno cantato i cori. Macilla Capo Supremo di noi musicherini mi ha dato il […]
4 luglio 2017
1509699_10203648431755731_564718432605552087_n

Lettera 270

Ulallà, Falele, Macaca e Banana!     Ciao Papo, ieri ti raccontavo di Vasco, delle 220.000 persone al concerto e mi è venuto in mente questo: “L’ultima grande passione di Papo è Marilyn Manson. Eccolo in concerto con la sua band! E lo stuolo di cadaveri decapitati…”. Feisbuk mi ricorda […]