tre Gemme

 

 

Ciao Papo,
nulla è più come era ma questo è stato, è e sarà per Sempre:
 
Mamma: ”Papo metti via subito che mi sono fatta un culo cosí!”.
Tu Papo: ”Ma… a me sembra ancora magro…”.
 
Nel passaggio terreno che abbiamo avuto l’Onore di condividere con Te, da SuperEroe Bambino con una severa patologia che non ti ha mai impensierito ci hai Insegnato la Lezione della Leggerezza. Ora che sei dall’altra parte dell’Infinito ci Insegni ogni volta con i Tuoi Regali di Presente assenza che la morte non esiste! Totta ci ha Insegnato e ci Insegna ogni Santo giorno che la tristezza non ha alcun senso, anche e soprattutto in questa vita attraverso la quale stiamo passando.
 
Queste tre Gemme di Valore Inestimabile di Insegnamento Bambino rappresentano la Differenza sostanziale tra le Nostre Canzoni rispetto a quelle che chiunque altro da fuori possa dedicarci.
 
Una da questa e Uno dall’Altra parte dell’Infinito continuate a Divertirvi e a prendermi per il culo, Grazie Bellissimi Ragazzi Nostri!
Papà

 

 

 

10 dicembre 2018

Lettera 576

tre Gemme     Ciao Papo, nulla è più come era ma questo è stato, è e sarà per Sempre:   Mamma: ”Papo metti via subito che mi sono fatta un culo cosí!”. Tu Papo: ”Ma… a me sembra ancora magro…”.   Nel passaggio terreno che abbiamo avuto l’Onore di […]
7 dicembre 2018

Lettera 572

Vivo Altrove     Ciao Papo, giornata particolare oggi, da album dei Ricordi. Ad aprirlo racconta queste: Parlando con Papo di attività belle da fare e imparare gli dico: “Papo, perché non impari per bene a suonare la chitarra? Sai che figo! Tutti i tuoi amici poi ti staranno intorno […]
4 dicembre 2018

Lettera 571

Parole e Musica incastonate tra Tempo e Spazio come Lettere e Piumette   Lettera 571Ciao Papo,Tempo e Spazio si aprono con un suono tenue, quasi un sibilo, un rantolo secco, un potente squarcio cui cedono il passo. In questo strappo riecheggia da questa e da quella parte dell'Infinito l'Essenziale Verità […]
3 dicembre 2018

Lettera 570

il we quasi Perfetto di Totta     Ciao Papo, si vedono le foto dall’altra parte dell’Infinito? Ti mando quelle del weekend quasi Perfetto di Totta. Sabato mattina insieme alla Nonna abbiamo marcato a uomo Emma, quanto è divertente e impegnativa ‘sta Tua Cuginetta…!!? Pomeriggio Totta ed io da bravi […]
28 novembre 2018

Lettera 567

Fatti massaggiare i piedini dalle stelle     Ciao Papo, Totta s’è addormentata con le mie carezze sulla schiena ed è caduta cotta tra le braccia di Morfeo. Le ho soffiato un alito caldo in mezzo alle scapole, come facevo con Te. Ti ricordi? Poi con la mano provavo a […]
23 novembre 2018

Dall’altra parte dell’Infinito (Eros Ramazzotti Canta Papo)

  Dopo il Saluto di Jacopo Fo a Dario, Papo e Franca Rame, dopo il Corriere della sera (e a ruota tutte le testate giornalistiche nostrane), dopo Porta a porta, dopo Maurizio Costanzo Show e dopo l’interessamento di tutta l’editoria italiana e la mia scelta per Garzanti, anche un nostro […]
22 novembre 2018

Lettera 564

Dall’altra parte dell’Infinito     Ciao Papo, oggi sul giornale è uscita questa notizia. Non è uno dei nostri metallozzi preferiti e non è manco uno dei rapper come ti piaceva nell’ultimo periodo. Pensavo non lo conoscessi, anche se in effetti Eros Ramazzotti lo conoscono tutti in tutto il mondo… […]
18 novembre 2018

Lettera 561

Classico dei Classici       Ciao Papo, quattro anni fa oggi: Ma quant’è Bello il mio Ragazzo!!? Pare a Brooke Shields! E tiene un birillino da far invidia a Franco Trentalange! Infermiere e Dottoresse lo chiamano in intimità Brooke Trentatrelange!  Poco fa alla prova bilancia vestito di tutto punto […]
8 novembre 2018

Lettera 560

Rabbia Funzionale all’Amore     Ciao Papo, a cosa stai pensando? Ti appare questo quando apri feisbuk… A cosa sto pensando…!!? CR7 posta una foto con un orologio da 2 milioni di euro e becca un milione di “Mi piace”. Fedez posta una foto con la sua Lamborghini nuova e […]
7 novembre 2018

Lettera 559

Sogno di Musi Belli     Ciao Papo, ti ho sognato stanotte. Io e Totta vagavano per un paesino di mare tra viottoli e spiagge. Uno via l’altro andavamo dietro Tuoi giochi, secchielli, palette, pupazzi, barchette che ci lasciavi disseminati lungo il percorso per seguirti. Dopo tanto inseguire, tanta curiosità […]