il Vero che ti Vive Dentro

 

 

Ciao Papo,
oggi feisbuk mi ricorda che tre anni fa scrivevo questo messaggio e postavo questa foto a Doc Iacopo e Lui mi rispondeva nell’unico modo possibile, Regalandomi Fiducia e Speranza, con cautela, certo!, ma Fiducia e Speranza.
“Nonostante tutto ognuno vede la vita dall’angolo visuale in cui decide di mettersi.
Io e la mia famiglia, nonostante 4 arresti cardiaci di Papo non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia nonostante ogni 8 ore a Papo vada somministrato il farmaco che lo bradicardizza non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia nonostante ogni mattina vada somministrato a Papo un ulteriore farmaco bomba atomica (ha effetti collaterali violenti, compreso compromettere tiroide e fegato) per tenere a bada le aritmie, non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia, nonostante Papo non possa correre, non possa fare una gita da solo coi suoi compagni, non possa stare da solo, non… non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia, nonostante ogni 6 mesi ci siano da fare controlli per monitorare la situazione (ecografia cuore, elettrocardiogramma, prelievo del sangue per controllo valori tiroide e fegato, rx torace, controllo ICD e holter) e l’ospedalizzazione di un bambino non è mai una cosa semplice e a lui non gliela fai pesare ma tu genitore ogni volta passi una giornata di stress che ti fa ripiombare addosso tutte insieme tutte le ansie che ogni giorno goccia a goccia, minuto dopo minuto mandi giù e tutto ciò nonostante non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia, nonostante tutte le accortezze di cui sopra sappiamo che comunque Papo potrebbe andare in arresto cardiaco e ciò nonostante non possiamo che vederla in positivo.
Io e la mia famiglia abbiamo imparato a nostre spese il valore inestimabile di ogni sorriso, di ogni momento di divertimento e serenità nonostante i nervi spesso siano a fior di pelle.
Io, sarà carattere, sarà che sono la più mezza sega di tutti, sarà che ho bisogno di aiuto ma non so come si fa a chiederlo, sono quello che più patisce questa situazione e spesso non ne vengo fuori. Fortuna che Nik, Papo e Totta sono dei Fortissimi Fighi Pazzeschi! E meno male che c’è anche il Leggendario Doc Iacopo:
“Cari tutti,
 grazie dell’aggiornamento sul mitico pilota di Goldrake, le notizie mi sembrano buone, e l’estate mi dicono sia andata alla grande… bene così.
La sperimentazione sulla … ha dato buoni risultati, anche se non quanto speravo; in realtà la delusione è soprattutto legata al fatto che lo studio era troppo piccolo per dare un risultato definitivo. Però il farmaco si è dimostrato efficace sulle aritmie, e diversi pazienti che l’hanno preso sono stati soggettivamente meglio.
Detto questo, concordo con … che con Papo ci vuole cautela, per evitargli ulteriori eventi,
Il … non è un farmaco che possiamo dargli a lungo, e prima o poi secondo me dobbiamo provare a sostituirlo, ma per il momento è bene allontanarsi un bel po’ dall’ultima scarica del defibrillatore prima di provare.
Mi sembra che Papo sia ottimamente seguito dai colleghi di Bergamo (e non avevo dubbi), per cui al momento non credo sia indicato fargli fare un viaggio a Firenze apposta.
Direi semmai che se voi avete piacere, allora sono a disposizione, ma possiamo tranquillamente fare più in là.
Ora abbiamo un altro farmaco in sperimentazione, nuovo di pacca, ma ci vorrà un po’ prima che sia disponibile e testato. Comunque le cose vanno avanti veloci, e sicuramente avremo farmaci migliori presto.
A fine ottobre abbiamo organizzato a Firenze un congresso con i più importanti guru del mondo sulle cardiomiopatie, avremo 450 persone da oltre 20 paesi… e tutto per trovare una cura al mio omonimo! Vedi che non badiamo a spese…
Un abbraccio
I”.
Papo, ho salvato foto e testo nel telefonino e l’ho rispedita al Doc. mi ha risposto: “Andrea… mi sembra passato un secolo… bello Papo! Se allora avessimo avuto una bacchetta magica… ci penso spesso”.

Così gli ho risposto: “Proviamo con la scienza a capire la meccanica della vita e se possibile a prevenirne gli eventi nefasti, nel caso di Papo per lo più abbiamo rincorso. Con la religione proviamo a trovare un senso a ‘sto passaggio terreno. Entrambi Saggi, Sapienti e Fallaci questi due approcci, entrambi StraUtili. La mia esperienza e il mio vissuto mi stanno raccontando che però non capiamo Essenza e Logiche di ‘sta vita ne sono sempre più convinto. Penso sempre più che le nostre siano Storie di Evoluzione di Anime e chi è stato tra la gente di Papo ha avuto la maledetta Fortuna di Conoscere, Vivere e Sentire una delle Anime più Antiche Carismatiche Divertenti e Profonde che ci sono in circolazione”.

E’ Vero Papo, vero? Io lo so che è Vero! Ho pure un sacco di prove a confortare che è Vero ma più di tutto lo Sento, Ti Sento! Vivo e che stai Bene!

Vero come quel che non si può toccare e vedere ma in cui si Crede perché Ti Vive Dentro, Grazie Papo!
Papà
24 ottobre 2018

Lettera 550

il Vero che ti Vive Dentro     Ciao Papo, oggi feisbuk mi ricorda che tre anni fa scrivevo questo messaggio e postavo questa foto a Doc Iacopo e Lui mi rispondeva nell’unico modo possibile, Regalandomi Fiducia e Speranza, con cautela, certo!, ma Fiducia e Speranza. “Nonostante tutto ognuno vede […]
11 ottobre 2018

Lettera 548

Tempismo!     Ciao Papo, qualche sera fa Totta esce dagli allenamenti di volley, sì, quest’anno ha scelto di fare uno sport di squadra e di giocare a pallavolo. So che lo sai! Ti dicevo: esce dagli allenamenti e per un riflesso del lampione sul suo viso le noto tanti […]
6 ottobre 2018

Lettera 547

Ciao!     Ciao Papo, ieri, devo sempre darmi il tempo per metabolizzare ciò che mi succede, cammino in un bosco, mi arriva un lungo messaggio, parlo al telefono, mi arriva una foto, tengo le cuffiette nelle orecchie, salgo in macchina dopo essere stato al parco con Luna. Un turbine […]
26 settembre 2018

Lettera 543

Abbracci al Cuore       Ciao Papo, a me viene comunque da cercarle sempre, anche se dicono che a volte non ci sono e non servono le parole. Ecco, questa è una quelle. Insieme, abbracciati, ci scaldiamo il Cuore. Papà
10 settembre 2018

Lettera 538

Pittore Volante     Ciao Papo, mi Regali Piumette, Cuori, Coincidenze, “J” e “P” ma da un po’ non sento Tue battute, sento tutte quelle di Tua Sorella quando siamo insieme. Ti va di spararmene un paio? Papo a luci rosse… Giocando sul tappeto con zia Pally, Totta e Sveva […]
6 settembre 2018

Lettera 534

24-25-26 agosto, ultimi tre giorni di vacanza solitaria in Montagna al Toce       SULLA MIA BACHECA SCRIVO COSì PER ONORARE IL “DONO DELLA SINTESI” CHE ACCOMPAGNA L’EFFICACIA DELLE BATTUTE: 24-25-26 agosto, da solo in Montagna ho: – dormito all’aperto sotto Luna e Stelle a 2500 mt; – scalato […]
30 agosto 2018

Lettera 528

Volteggiare di Piumette       Ciao Papo, ce lo racconti come fai a farlo? Quando mi capita di vederle volare osservo con attenzione il volteggiare e planare delle piume. Mi è successo anche infilando il braccio sotto al lavandino per prendere un sacchetto di carta. Pare si muovano a […]
26 agosto 2018

Lettera 527

Con Te “Grazie!” non è mai una parola scontata       Ciao Papo, mi sono arrivati, e non mi sono arrivati, dei messaggi, dei pensieri e dei cuori negli scorsi giorni. Fabiana, la Tua Amica e Cugina grande è sempre la voce che meglio Ti racconta e preferisco regalarti: […]
20 luglio 2018

Lettera 508

Ti Amo!     Ciao Papo, abitiamo lo stesso corpo, lo stesso Cuore, gli stessi pensieri e viviamo della stessa Anima. Questo dovrebbe bastarmi ma io sto da questa parte dell’Infinito e mi si sono mischiati tutti gli Orizzonti, a tratti faccio un gran casino e una gran fatica, l’unico […]
19 luglio 2018

Lettera 507

J   Ciao Papo, la corrente del fiume s’è portata via tutto. Quella “J” su quel sasso accanto alla mia mano, di oltre trenta messi dritti, a dirmi per l’ennesima volta che Tu sei l’unico a restare sempre e non lasciarmi mai solo. Intanto è un disastro da maciullare l’Anima, […]