La lasagna di ieri

 

 

Ciao Papo,
com’era la lasagna ieri sera? Totta ha detto che era buona! Non esattamente come quella di Nonna ma buona! Totta ha giocato con le bimbe di Devrim e non è stata ad ascoltarmi troppo. Va bene così! Totta sa andare oltre, come Mamma. È una fortunata ed è protezione per sé stessi il sapere andare oltre. Io non riesco più a proteggermi da niente invece. Non so se va bene così. Penso di no francamente perché questo mondo non è pronto per relazionarsi con persone nude, crude e sincere. Non so se si debbano mettere maschere e filtri. Io sono esattamente quello che dico come lo dico. Sia durante le prestazioni del Tuo Libro quando tutti rimangono ammaliati e divertiti, che in tutto il resto, comprese questioni di cuore e di sesso. Argomenti da adulti Papo, argomenti da Anime che vivo dentro dei corpi, che un giorno sfioriranno ma intanto vivono, si incontrano e si scontrano. C’è chi il suo corpo lo ha dimenticato, c’è chi lo custodisce come una reliquia e c’è di lo usa, lo sfrutta e lo sputa. Quanto è facile la vita quando Sentire, sentimenti, intenzioni e azioni vanno tutte insieme nella stessa direzione. Quanto è bella la vita quando va così, ma la mia non è più quella vita lì. Stima e disprezzo si mescolano, io so solo essere sincero e non sfruttare le situazioni. So di non essere a posto perché con una vita così sottosopra non si può, o almeno io non riesco, ad essere centrato, presente a me stesso, affidabile. Fatico a lavorare, fatico a concentrarmi, fatico a fare tutte ‘ste cose finte senza senso per percepire uno stipendio e tirare e campare. Riesco solo a scrivere, a perdermi in storie che mi riportino a una parvenza di normalità sentimentale che però non arriva e credo non a caso. Riesco a stare con Totta meglio che riesco nei giorni in cui sono Mrs Doubtfire. Manca quello che eravamo, manca quello che saremo, questo stesso momento che è l’unico vero ma non lo so ancora vivere perché lo fagocito in maniera schizofrenica compulsiva passando dal tutto e forse troppo, al niente, nessuno, solo.
Mi tocca Evolvere passando da qui. Sì ma lo ricordo cosa mi hai detto: “Dentro la paura, fuori l’avventura!” e “Usa la vita!”.

Grazie Piccolo Saggio dal Muso di Bimbo Bellissimo e dall’Anima di Libro che semina Rivoluzione d’Amore.
Papà

18 giugno 2018

Lettera 494

La lasagna di ieri     Ciao Papo, com’era la lasagna ieri sera? Totta ha detto che era buona! Non esattamente come quella di Nonna ma buona! Totta ha giocato con le bimbe di Devrim e non è stata ad ascoltarmi troppo. Va bene così! Totta sa andare oltre, come […]
14 giugno 2018

Lettera 493

Durante…     Ciao Papo, come va a finire lo sappiamo Tutti! Il problema è il durante, soprattutto adesso. Sono questi 22 mesi, i prossimi 10, 20, 30, 40 anni di incognita, dubbio, incertezza, dilemma, complicazione, difficoltà, preoccupazione, pensiero, grattacapo. Paura no, non esiste più nessuna paura in me. Vinta […]
13 giugno 2018

Lettera 492

Anime e cose     https://www.facebook.com/lara.fostine…/videos/3796599727178/ Lettera 492 Ciao Papo, l’accettazione dell’inaccettabile per cui passa la Serenità più Vera e Profonda mi si continua a parare di fronte. Resto scisso tra corpo e Anima che non vanno nella stessa direzione e realizzo: L’Abissale differenza tra trattare Anime e cose tra […]
11 giugno 2018

Lettera 491

In prestito     Ciao Papo, questo oggi mi gira dentro vorticosamente fino a torcermi il collo:   In prestito a questa vita in prestito a questo corpo in prestito alla propria famiglia d’origine in prestito alla famiglia che si mette in piedi in prestito alle nostre idee in prestito […]
10 giugno 2018

Lettera 490

Tu che Regali Vita     Ciao Papo, questo fine settimana è stato particolarmente lungo, piacevole e interminabile. Venerdì con Totta siamo stati a cena da Zio Frenk, Zia Antonton, Cuginetta Emma e Momo. Siamo tornati in bici con Totta sul manubrio come due fidanzati. Sabato mattina la festa della […]
7 giugno 2018

Lettera 489

Il rumore dell’Anima quando si sfonda     Ciao Papo, “…che rumore fa l’anima quando si sfonda” nel mio Sentire spesso torna questa frase di una canzone di Van De Sfroos. E’ una delle più ricorrenti. Io la risposta la conosco. Tace. L’Anima sta in quello spazio frastornante un’attimo dopo […]
2 giugno 2018

Lettera 488

CASA AUTO LAVORO TANTO DOMANI MUORI     Ciao Papo, stanotte anche Marina, la mia collega, è passata dall’altra parte dell’Infinito. Lei che leggeva sempre tutte le Tue Lettere, Lei che mi domandava sempre quando usciva il Tuo Disco perché voleva regalarne 10 copie ai suoi amici. Lei che bisticciava […]
30 maggio 2018

Lettera 487

Non lavarti di Te     Lettera 487 Ciao Papo, teatro, Tu seduto affianco ad una coppia di signori distinti apri la lattina di coca sbrodolandotela addosso, non mi lasci manco il tempo di darti del citrullo che commenti: “Vabbé un po’ d’acqua zuccherata non ha mai fatto male a […]
26 maggio 2018

Lettera 486

L’Amore al Tempo di Credo e Pazienza     Ciao Papo, tieni: Riempire e svuotare ascoltare e sentire fare e disfare peso e leggero fardello e ricchezza ciclo imperterrito di operosa laboriosità tutto vero, tutto vano io so solo che Te Ti Amo!   Sei Fiume che passa e solca […]
24 maggio 2018

Una Lasagna per Papo!

Sabato 16 giugno, Novate Milanese, è tutto scritto nella Locandina. Bella chiacchierata entrando nel mondo Leggero, Divertente, Poetico e Commovente di Papo e la nostra “La rivoluzione d’amore”. Aspettiamo tutti: indigeni, autoctoni, aborigeni, limitrofi, attigui, appassionati, curiosi, abbracciatori&baciatori seriali, auto, piedi e ruote muniti. Grazie! Poi non dite che non […]