Come Luna e Sole

 

 

Ciao Papo,
penso non sia questo, il mondo da ‘sta parte dell’Infinito, il luogo, lo spazio ed il tempo per prendere decisioni definitive. Penso sia il luogo, lo spazio ed il tempo nel quale ci si adatta a ciò che la vita ci sottopone, regala, offre, incalza. Come fa altrimenti ad evolvere l’Anima, se tutto ‘sto casino altro non è che un gioco evolutivo delle nostre coscienze? Un corpo terreno serve all’Anima per farle vivere questa esperienza, gusti, attitudini, propensioni, virtù, piaceri, impegni, doveri e vizi sono bonus e ostacoli tra i quali ci barcameniamo in questa lunga corsa con noi stessi. La persone giuste e quelle sbagliate, per Noi, per come siamo fatti Noi, sono altrettanto bonus e ostacoli. Non è detto che l’Anima non evolva sbagliando, soffrendo e facendo soffrire, anzi! E’ proprio superando le proprie convinzioni, le proprie chiusure, i propri limiti, le proprie paure, facendo qualcosa che avremmo ritenuto assurdo ed impensabile che l’Anima si Slancia Oltre Noi stessi e Progredisce. Abita ancora in me il bel bambino, simpatico ma timido e riservato che ero ma Evolve in ‘sto Bellissimo, Folle Gioco che è la Vita. Nel mentre siamo semplici persone con semplici necessità e bisogni, uno su tutti: Amare ed essere Amati. Chissà come è la Tua odierna Vita, avanti molti passi evolutivi Oltre la mia. Chissà con cosa ti misuri adesso, se ancora con un corpo o con cosa altro…!!? Chissà se ci si misura ancora ogni giorno con circostanze e come gli si tiene botta. Un’infinità sequela di chissà… l’unica cosa certa è che non è mica finito tutto qua, mica si muore veramente, che grandissima cazzata la morte! Che Bello il Passaggio Altrove! Che Bello sarebbe poter tracciare le storie delle Anime. Tu sei “Anima Antica in viaggio da secoli”, dici che quando finisce questa parte della nostra storia sotto un ponte a pescare, potrò vedere il film della Tua Anima? Dici che ognuno deve pensare alla propria? Ah, è questo il vero scopo? Far Vivere al Meglio e Davvero la Propria o comunque quella che si porta in dote, in base a chi si E’ per Vivere l’Esperienza condivisa dell’Universo in una miriade di variabili? Cosa cazzo ho detto Papo…!!?

Mamma: “Papo ma chi è il tuo amico preferito a scuola?” Tu Papo: “Io”.

Vestendoti continuavo a dirti “Piede” in modo che infilassi prima il piede nella calza, poi nel pantalone, quindi nelle ciabattine. Già al secondo “Piede”, mi fai: “Papà puoi smetterla di dire <Piede>!!?” Alla fine della vestizione, esausto: “Papà mi fai rincoglionire con sto <piede> <piede> <piede>!!”.

Grande Papo, Realista, Cinico, Impertinente e Impenitente come Sei mi rimetti sempre in Pista!
Questo non è il tempo e lo spazio per la tristezza e la malinconia, queste Lettere sono il tempo e lo spazio per la Vita che è fatta di una miriade di emozioni. Sono tempo e spazio per Luna e Sole.

Come Luna e Sole,
ci si nutre una dell’altro senza mai toccarsi,
sfiorandosi delicatamente,
carezzandosi con gli occhi,
sorridendo all’ascesa ed alla discesa una dell’altro,
vivendo la stessa eterna, immutabile ciclicità:
Amore per quel “Figlio Pianeta” che si Sostenta e Cresce di Noi.

Ero a Roma un paio di giorni fa, tra poco andiamo in onda in tv in un’intervista. Sempre tutto rocambolesco e di corsa quando ci invitano in tv, mi sono poi però preso il mio tempo per una passeggiata di un paio d’ore per il centro storico della città Eterna e vicino al Colosseo mi hai fatto un Bel Regalo! Un’Enorme Sassone a Cuore.

Eri già qua da tanti mille fa! Grazie!
Papà

25 gennaio 2018

Lettera 431

Come Luna e Sole     Ciao Papo, penso non sia questo, il mondo da ‘sta parte dell’Infinito, il luogo, lo spazio ed il tempo per prendere decisioni definitive. Penso sia il luogo, lo spazio ed il tempo nel quale ci si adatta a ciò che la vita ci sottopone, […]
18 gennaio 2018

Lettera 427

Correre incontro alla Vita     Lettera 427   Ciao Papo, dopo dieci anni di rapporto conflittuale con ‘sta cosa, perché Tu non la potevi fare e non volevo farti sentire in difetto, ho ripreso a correre e non mi sto più fermando. A me fa un sacco bene. Mi […]
17 gennaio 2018

Lettera 426

Una Copertina per il SuperEroe     Ciao Papo, Ti scrivo “Tra Cane e Randagio c’è un Sogno da Inventare” e giù tutti a commentare di quanto sono amorevoli i cani… a volte, le volte giuste, quel che Ti scrivo lo capite davvero in pochi, menomale! No, che “La morte […]
16 gennaio 2018

Lettera 425

Tra Cane e Randagio c’è un Sogno da Inventare     Ciao Papo, ciao Bel Muso! Guardati qui con la Tua Fidanzata! Sai che spesso me la porto a correre nel bosco e al parco? Certo che lo sai! Di tanto in tanto ce la lasci qualche Piumetta, soprattutto quando […]
13 gennaio 2018

Lettera 423

Scoppia la Bomba, esplode l’Amore!     Ciao Papo, tra poco esco a correre. Far fatica, buttare fuori e sparare qualche minchiata sono le poche cose sensate che sento e faccio in questo periodo di transizione ed operosa attesa. Un paio di giorni fa Totta faceva vocalizzi, versi e parlate […]
11 gennaio 2018

Lettera 421

Leggera Leggerezza     Ciao Papo, scusami un po’, mi rispieghi esattamente fino a dove arrivano i tuoi “Poteri” da quest’altra parte dell’Infinito? Muovere e farmi trovare Piumette quando meno me lo aspetto ma esattamente quando ne ho bisogno, che mi dicono che ci Sei e sei Vivo l’ho capito […]
8 gennaio 2018

Lettera 419

Il Randagio alla Luna     Ciao Papo, di tanto in tanto nelle nostre Lettere passa il Randagio. Da giorni lo incontro in giro, non mangia, non dorme, sente una fitta nella bocca dello stomaco, cerca, gironzola, si gira da un lato e dall’altro, si alza, fa una pisciatina, no […]
7 gennaio 2018

Lettera 418

Riparto dal mio posto     Ciao Papo, i giorni in cui non ti scrivo sono quelli nei quali ho più cose da dirti, troppe, persistenti e Te le ripeto tutto il giorno mentre mi intrattengo con Totta. Sono due settimane che stiamo insieme tutti i giorni, tutto il giorno […]
3 gennaio 2018

Lettera 417

Noi Scriviamo!     Ciao Papo, tornerà tutto alla normalità perché un padre che scrive ogni giorno a suo figlio dall’altra parte dell’Infinito non fa più notizia, è così triste ‘sto mondo sai… importa sega a me, devo mettermi a continuare a scrivere “Glauco Besozzi”.   Inizia così:   Certo […]
1 gennaio 2018

Lettera 416

Silenzio che uccide, anche un “Ciao” va benissimo!     Ciao Papo, notte insonne, non si contano più e lo sai che il motivo non sei solo Tu, anzi per Te ho ripreso a dormire da mesi, per Te Figlio Ritrovato Felice che Vivi Libero nel Tuo Mondo Colorato. S’è […]