Us

 

 
Lettera 503
 
Ciao Papo,
sulle antine di casa Nostra posa coricata quella rosa rossa. Sulla Tua scrivania piegato così come è arrivato giace quel biglietto. Quello stesso giorno Zio Frenk mi regala il nuovo disco di James Bay che per le Strambe Leggi del Caso esce proprio il 18 maggio, mio compleanno. Da un mese e mezzo in auto lo ascolto abbastanza distrattamente, Noi Viviamo in “Running” e in “Hold back the river” sempre di James Bay, non ho mai smesso di ascoltarle, sono la colonna sonora di ogni mio viaggio, corsa e passaggio. Ieri mattina porto Totta al centro estivo e mi chiede come è questo nuovo disco di James Bay, le faccio ascoltare la traccia 5 che è la mia preferita. Mi accorgo solo in quel momento, dopo un mese e mezzo, che s’intitola “Us”. Papo, questo è il testo di “Noi”:
 
“A volte perdo
A volte sono al verde
Perché a volte questa città non è altro che fumo
C’è un segreto?
C’è un codice?
Possiamo migliorare le cose?
Perché sto perdendo la speranza
Dimmi come devo comportarmi
Dimmi come inspirare e non sentirmi ferito
Dimmi come, perché credo in qualcosa
Io credo in noi
Dopo le macerie
Dopo la polvere
Sento ancora l’ululato, sento ancora il brivido
Oltre le rivolte, soprattutto il rumore
E attraverso tutta la preoccupazione, sento ancora la tua voce]
Allora come devo comportarmi
Dimmi come inspirare e non sentirmi ferito
Dimmi come, perché credo in qualcosa
Io credo in noi
Dimmi che quando la luce si spegnerà
Che anche al buio troveremo via d’uscita
Dimmelo adesso, perché credo in qualcosa
Io credo in noi”.
 
Ascolto il Canto del Caso che continua a farmi tuonare nell’Anima Noi e tutto il Nostro Universo. “Noi” siamo una Sola Cosa, lo sanno, lo capiscono e lo Sentono Tutti da questa e da quella parte dell’Infinito.
Papà Cappero Furioso
10 luglio 2018

Lettera 503

Us     Lettera 503   Ciao Papo, sulle antine di casa Nostra posa coricata quella rosa rossa. Sulla Tua scrivania piegato così come è arrivato giace quel biglietto. Quello stesso giorno Zio Frenk mi regala il nuovo disco di James Bay che per le Strambe Leggi del Caso esce […]
27 giugno 2018

Lettera 496

Immortale     Ciao Papo, ci sono certe Lettere che da scrivere sono molto più dure di altre. Di solito raccontarti non è affatto duro, anzi! E’ il mio momento di Leggerezza. Non è tanto pesante buttare giù queste righe ora, è stato pesante recepire il messaggio che Tu in […]
25 giugno 2018

GRAZIE!

Grazie, io non so se va detto o no… Grazie sì che vi va detto! So che c’è pronto il Disco di Papo dal titolo: “SuperEroe” è finito da tre mesi ma non so se e a chi interessa… so che non riesco ad affrontare ordini, spedizioni, burocrazia e tasse […]
20 giugno 2018

Lettera 495

Bulimica Consapevolezza     Ciao Papo, un paio di sere fa è successo da capo… Treno, diario di viaggio… Come da prassi, mentre io mastico gomma del Ponte, affianco ho alito di muflone che s’è mangiato tutti i cadaveri reperiti sopra e sotto al ponte. Non sazio lo racconta allegramente […]
14 giugno 2018

Lettera 493

Durante…     Ciao Papo, come va a finire lo sappiamo Tutti! Il problema è il durante, soprattutto adesso. Sono questi 22 mesi, i prossimi 10, 20, 30, 40 anni di incognita, dubbio, incertezza, dilemma, complicazione, difficoltà, preoccupazione, pensiero, grattacapo. Paura no, non esiste più nessuna paura in me. Vinta […]
13 giugno 2018

Lettera 492

Anime e cose     https://www.facebook.com/lara.fostine…/videos/3796599727178/ Lettera 492 Ciao Papo, l’accettazione dell’inaccettabile per cui passa la Serenità più Vera e Profonda mi si continua a parare di fronte. Resto scisso tra corpo e Anima che non vanno nella stessa direzione e realizzo: L’Abissale differenza tra trattare Anime e cose tra […]
11 giugno 2018

Lettera 491

In prestito     Ciao Papo, questo oggi mi gira dentro vorticosamente fino a torcermi il collo:   In prestito a questa vita in prestito a questo corpo in prestito alla propria famiglia d’origine in prestito alla famiglia che si mette in piedi in prestito alle nostre idee in prestito […]
10 giugno 2018

Lettera 490

Tu che Regali Vita     Ciao Papo, questo fine settimana è stato particolarmente lungo, piacevole e interminabile. Venerdì con Totta siamo stati a cena da Zio Frenk, Zia Antonton, Cuginetta Emma e Momo. Siamo tornati in bici con Totta sul manubrio come due fidanzati. Sabato mattina la festa della […]
7 giugno 2018

Lettera 489

Il rumore dell’Anima quando si sfonda     Ciao Papo, “…che rumore fa l’anima quando si sfonda” nel mio Sentire spesso torna questa frase di una canzone di Van De Sfroos. E’ una delle più ricorrenti. Io la risposta la conosco. Tace. L’Anima sta in quello spazio frastornante un’attimo dopo […]
30 maggio 2018

Lettera 487

Non lavarti di Te     Lettera 487 Ciao Papo, teatro, Tu seduto affianco ad una coppia di signori distinti apri la lattina di coca sbrodolandotela addosso, non mi lasci manco il tempo di darti del citrullo che commenti: “Vabbé un po’ d’acqua zuccherata non ha mai fatto male a […]