Il Regalo della Perfezione

 

 

Ciao Papo,
si stupiscono di quanto sia bravo a scrivere. Si stupiscono di quanto Tu sia una Meraviglia del Creato. Oggi pomeriggio gira male. Totta è ancora al mare con gli Zii Pallini, adesso io e Mamma andiamo a cena da Robettone, Fra, Ivan e Aki, andrà meglio. Va già meglio, come sempre cercando tra le Tue foto. Io e Mamma siamo due bei ragazzi, a casa nostra abbiamo tutti dei bei musi, compresa Luna, ma la tua Bellezza è davvero oltre la Perfezione. Ho pianto, ho cincischiato nel letto, volevo uscire a correre, fare qualcosa ma ho lasciato passare il tempo senza fare niente di costruttivo. Oggi il tempo non riusciva proprio a farmi star meglio ed allora ho preso le mie medicine:
 
Tu in vena di confidenze: “Ok, è vero come ho detto a scuola la più carina della mia classe è … però dice sempre ‘Di fatti’. ‘Di fatti’ non si può sentire! ‘ Di fatti’ non lo direbbe nemmeno uno sgabello se parlasse…”.
 
Totta: “Mamma sai che mi fanno paura i 50 ladroni?”. Mamma: “I 40 ladroni… e perché ti fanno paura!!?”. Totta: “Perché sono 40!”.
 
Mamma: ”Papo metti via subito che mi sono fatta un culo così!”.
Tu: ”Ma… a me sembra ancora magro!”.
 
E questa Tua foto, una delle ultime Tue foto… poi hai deciso di usare il mare per apparire nell’acqua e ti visto almeno un’altra volta immortalato grazie a quello strano macchinario che fotografa nel vuoto. La stessa sera in cui un ragazzo che non sapeva niente di me mi ha avvicinato e mi ha detto che sentiva forte il mio dolore. Mi ha detto che vede una persona che non è più in questo mondo che mi sta guidando verso una trasformazione, lasciandomi briciole, una dietro l’altra, come pollicino. Ho pensato alle Tue Piumette e a tutto il resto delle “Coincidenze strambe”. Dice di continuare a cantare. Dice che Tu Papo sei un’Anima molto antica, in viaggio da secoli e sei venuto per cambiarci. Non è un caso fossi così Bello esteriormente, Perfetto nell’aspetto, Educato nei modi, Profondo, Ironico e Sarcastico. Una Grande Anima! Poi ha aggiunto che ha visto quando sei passato nell’altra dimensione. Ti ha visto saltare come da una barca al molo e delle braccia tese verso Te ti hanno afferrato. Dice che ti ha visto in compagnia di una bella signora dedita alla casa, alla cucina, una signora dal viso bello e i capelli corti, paffuta e gentile.
L’altra sera a Potenza durante la presentazione un’altra signora che non sapeva niente di ciò che ti sto dicendo mi ha detto che sei più Vivo e Vitale di molti tra noi che sei venuto per cambiare questo mondo così intorpidito e materiale che non riconosce l’Amore.
Sono il Tuo messaggero, Benni, Pennac, Erri De Luca, Silvano Agosti, Baricco, Ammanniti, mi è servito leggerli per avere dimestichezza con le Tue parole, con la Tua Rivoluzione d’Amore, non è un caso un Libro così Bello, non sono un caso 279 Lettere così sentite, in questi casi si fa fatica ad articolare due pensieri compiuti in fila. E’ la Tua Anima che Vive e scorre, non c’è altra spiegazione possibile. Non c’è altra ragione plausibile. C’è un mare di vita da raccontare.
 
Vado convincendomi che quando andremo a pescare scoprirò di essere io Tuo figlio. Grazie Papo!
Papà
15 luglio 2017

Lettera 279

Il Regalo della Perfezione     Ciao Papo, si stupiscono di quanto sia bravo a scrivere. Si stupiscono di quanto Tu sia una Meraviglia del Creato. Oggi pomeriggio gira male. Totta è ancora al mare con gli Zii Pallini, adesso io e Mamma andiamo a cena da Robettone, Fra, Ivan […]
14 luglio 2017

Lettera 278

Scarnicch e Scalocch   Ciao Papo, hai visto che sono tornato a casa dopo i giri in Puglia e Basilicata? Certo che lo hai visto! Che Bel Sogno stamattina sognarti! Che bello averti in braccio! Porca zozzona però… con tutte le cose che potevo chiederti mi è venuto da raccomandarmi […]
12 luglio 2017

Lettera 277

Semplici Miracoli Ciao Papo, Tu per tutti sei un Mito, e ci mancherebbe che non lo fossi!, io invece devo mandare giù ancora un po’ di merda. Fortuna che arriva anche il momento in cui mi nutro di tutto l’Amore che la gente ha per noi! Il momento della presentazione […]
10 luglio 2017

Lettera 276

Coscienza del cosmo Ciao Papo, ieri mattina con Tiziana a Specchia sono stato in un Trappeto, termine dialettale salentino per indicare un frantoio ipogeo per la produzione di olio d’oliva. Praticamente Papo una fabbrica del 1400 scavata sotto terra per la produzione di “Olio lampante” olio da bruciare per l’illuminazione. […]
4 luglio 2017

Lettera 270

Ulallà, Falele, Macaca e Banana!     Ciao Papo, ieri ti raccontavo di Vasco, delle 220.000 persone al concerto e mi è venuto in mente questo: “L’ultima grande passione di Papo è Marilyn Manson. Eccolo in concerto con la sua band! E lo stuolo di cadaveri decapitati…”. Feisbuk mi ricorda […]
3 luglio 2017

Lettera 269

Papo, Vasco e “Chi c’ha le Orecchie… ci sente!”     Ciao Papo, Totta, Mamma, cuginetti e Zie sono al mare. Sei passato a trovarci? Sveva appena scesi dalla macchina ha trovato la tua classica Piumetta piccina, bianca e candida. Io ieri mattina a correre nella laguna dentro la pineta […]
29 giugno 2017

Lettera 267

Empatia portami via!   Ciao Papo, ieri ho poi deciso di non scriverti. Giornata intensa a lavoro, fatto preventivi e finito un disegno. Verso le sette di sera sono andato in onda sul canale 19 in un intervista di presentazione del tuo libro con una giornalista davvero Brava, Dolce ed […]
27 giugno 2017

Lettera 266

Cronaca ai Picchiatelli     Ciao Papo, i giornalisti fanno cronaca e per quanto umani sono devono scrivere così se no li prendono per spostati. Noi invece possiamo godere del privilegio d’essere Picchiatelli e continuiamo a vederla così:   Abbiamo intavolato una disquisizione scientifica riguardo la razza di Luna. Nik […]
22 giugno 2017

Lettera 261

Affinità Elettive     Ciao Papo, ad ognuno tocca la sua vita o ognuno se la sceglie? Sembro Marzullo stamattina… a prescindere da qualsiasi credo religioso o filosofico, la Tua storia insegna che qualsiasi enorme peso ti sfondi spirito, testa e terga, Tu e Tu solo puoi decidere se e […]
19 giugno 2017

Lettera 258

L’orizzonte è nella vita!     Ciao Papo, Roberta, la relatrice della presentazione a Biella mi ha scritto così dopo la nostra presentazione del Tuo Libro: “Caro Andrea, voglio augurarti una buona notte, sperando che sia almeno in parte di sonno profondo. Ti ringrazio tanto. Nell’istante in cui ti ho […]