Rotta verso la Festeria

 

 

Ciao Papo,
sono in treno, ho appena finito di giocare a scopa con una nonna ed i suoi nipotini. Sto tornando da Roma, sono stato in tv alla Rai a registrare il “Secondo round” con Maurizio Costanzo. Un’intervista dalla quale sono sicuro passerà tutta la Dignità della nostra Storia.
Ieri è andata Benissimo la presentazione a Sacile. Oltre cento persone in sala, metà delle quali bambini della Tua età che ti vogliono bene, hanno letto il Tuo Libro a scuola e sei diventato loro amico. Meraviglia! Hanno disegnato Te e Totta è le vostre divertenti scorribande. Guarda Erika che Ritratto ti ha fatto! Far ridere di gusto tutta la sala con le Battute tue e di Totta è stata una Gioia! Oggi ha riso anche Maurizio Costanzo della vostra Spensierata Vitalità e del vostro Estro Comico.
Mi hanno trattato coi guanti bianchi a Sacile: hotel 4 stelle, cena in ristorantino gourmet, presentazione in una sala comunale storica con slide preparate da Erika e la Tua “Il Rock nel sangue” audio diffusa. Erika preparatissima e molto brava come relatrice, mi rifererisce: “Mi arrivano messaggi che dicono che sei un grande, coraggioso splendido papà autore… nel pomeriggio sono rientrata a scuola e sono piovuti complimenticomplimenti ancora per Te dalle colleghe e dai genitori. BRAVO ANDREA BELLO E CARO. Ti abbracciamo con tutto il cuore”.
Tutto questo affetto e questa riconoscenza nei miei confronti è il Premio che Meritate Tu, Totta e Mamma. Io sono solo quello che ha ricevuto l’investitura di Testimone e racconta dei suoi SuperEroi.
Papo, ieri in viaggio mi è capitato un imprevisto ed ho scritto questo raccontino divertente:

Il guerrigliero della penombra nel periodo mezzano del suo percorso terreno viaggiava su treni, veloci, lenti ed aerei. Da Pordenone a Roma alla Sicilia. Tutto tranquillo, nessuna ansia, pronto si faceva al momento, la masticavo la sua storia. In uno dei vari spostamenti si accomodò in metro, vagone quasi vuoto si sollevò appena da un lato e diede sfogo all’aria in eccesso. Gesto naturale, come la finta di Garrincha sempre dallo stesso lato, sempre conclusasi con l’avversario alle spalle; come Jilles Villeneuve, pedale destro sempre schiacciato a fondo; come Stefan Edberg, servizio profondo, potente e di corsa a rete, un automatismo.
Leggera flessione del busto da un lato, minimo distaccamento tra terga e seduta, spintarella bassa di pancia e… vavavuma! Risorsa nella quale ogni bipede, per lo più fallo-munito, confida alla bisogna. Immanenteme sentì un calore umido, proprio là dove il gas deve liberarsi placido e continuare la sua corsa vaporosa lasciandosi alle spalle un leggero fiato frizzante. Purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco e questa era proprio, a tutto tondo, una scorreggia in guazzetto. Tenue ma salmastra e madida, traboccante humus. Il buco del tubo restò umido, pronto per far scarpetta, fosse stato popolato da troll il suo mondo.
Pensò ai ricordi più lieti di gioventù, solo una manciata di lustri prima, nelle stesse condizioni metaboliche, in acqua non esitò un solo istante a tramutare la cima acumimata di uno scoglio in carta igienica e bidet. Con foglie, fili d’erba, bacche e castagne un inqualificabile numero di volte. Camminò, fece scale, pranzò, si alzò e si sedette più e più volte con l’intrusione appiccicaticcia tra epidermide, vello anale e mutande. Fu semplicemente un gesto di cortesia verso i vari astanti di metro, stazione, bar e treno non detergersi a dovere con il primo spigolo disponibile. La vita lo aveva educato a non curarsi delle macchie che non si possono pulire.
Paulo Coelhone – Il Manovale del Guerrigliero della penombra

Dici che mi sono giocato la nostra Cara Dignità? Resto umile Papo, l’umiltà sempre prima di tutto ma uno che fa una puzzetta farcita e tira fuori un pezzo così Tu come lo chiami!!? Uno schifezzone? Hai ragione! Il punto è la Magia della Scrittura. Continua a stupirmi della sua Bellezza Creativa. Godo e sto bene a trasformare le mie idee balzane in Leggerezza poetica. Sono un inguaribile Minchione che gusta il talento di Vivere ed Esprimersi. Questa è la mia Salvezza!

L’abbiamo imparata insieme, Grazie!
Papà

20 ottobre 2017
22555052_543122866035016_8454647069961414857_n

Lettera 358

Rotta verso la Festeria     Ciao Papo, sono in treno, ho appena finito di giocare a scopa con una nonna ed i suoi nipotini. Sto tornando da Roma, sono stato in tv alla Rai a registrare il “Secondo round” con Maurizio Costanzo. Un’intervista dalla quale sono sicuro passerà tutta […]
18 ottobre 2017
20171018_195040

Richiesta di partecipazione al video della canzone di Papo “Ti amo Beby”

Ciao Tutti, abbiamo molto piacere a coinvolgervi nella realizzazione del video della canzone “Ti amo Beby” scritta da Papo all’età di 9 anni (vedi foto testo Originale di Papo). NB: Dopo aver letto le istruzioni, in risposta a questo post, scrivetemi che volete partecipare al video così vi ricontatto io […]
17 ottobre 2017
Immagine

Lettera 356

Sei la mia Canzone Preferita   Ciao Papo, stamattina con Totta e Mamma abbiamo guardato questo bellissimo video. Come quando mi venivi in braccio e ci mettevamo insieme a cercare i video della natura, di animali belli o strambi, della gente che cade o che fa delle prodezze incredibili. Devo […]
14 ottobre 2017
Pilotta_Gela

Presentazione de “La rivoluzione d’amore” a Gela

Martedì 24 ottobre, ore 18.30, “Mondadori Point” di Gela. Bella chiacchierata entrando nel mondo Leggero, Divertente, Poetico e Commovente di Papo e la nostra “La rivoluzione d’amore”. Aspettiamo tutti: indigeni, autoctoni, aborigeni, limitrofi, attigui, appassionati, curiosi, abbracciatori&baciatori seriali, auto, piedi e ruote muniti. Grazie!
13 ottobre 2017
352

Lettera 352

Bambino Libro   Ciao Papo, ogni volta che viaggio in treno per andare a presentarti in libreria, a festival di letteratura, a corsi di scrittura e in tv, Ti rileggo, Ti sistemo i giallini, in alto le Battute Fulminanti e a destra Pensieri Profondi e Poetici. Ti leggo, scorro le […]
13 ottobre 2017
Papo carta Magic

Lettera 351

Verso l’Infinito e Oltre     Lettera 351   Ciao Papo, il mio SuperEroe ha il Potere di farmi stare Bene e andare avanti qualsiasi cosa mi accada Grazie al Suo Bellissimo Muso e al suo Strabiliante SuperPotere:   Papo cuor di Leone… Io: “Papo, ma quando la mamma e […]
12 ottobre 2017
IMG-20140326-WA0002

Lettera 350

Arriverà il momento   Ciao Papo, ieri Umberto, il papà di Ale mi ha scritto così: “Mio caro amico, sempre grazie per il conforto che mi dai. Io da parte mia mi convinco sempre più che la più vera e dolorosa manifestazione dell‘amore per il mio figlio ‘Già partito’ è […]
11 ottobre 2017
IMG-20171010-WA0032

INSIEME MA AD OGNUNO LA SUA MISSIONE!

Ciao a tutti, leggete l’articolo uscito ieri 10.10.’17 su “La Repubblica salute”. A me personalmente ospedali, politica, schieramenti, campagne, cattedre, simposi, riunioni, dibattiti pro e contro la qualunque mi spiazzano e mi lasciano triste e desolato non ho bisogno di questo. Ho bisogno di Vivere l’Arte che mi ha Regalato Papo. […]
10 ottobre 2017
IMG-20150824-WA0001

Lettera 349

Soffio del vento     Ciao Papo, ho letto questa massima: “Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla” è del filosofo cinese Lao Tze. Così torna anche la farfallina gialla che vedo tutti i giorni da oltre due mesi e torna pure quello […]
9 ottobre 2017
IMG-20150103-WA0002

Lettera 348

Meno “Ambulagne” più Bis!     Ciao Papo, ieri Totta realizzava che l’ambulanza dovrebbe chiamarsi: “Ambulagna” perché fa un rumore insopportabile e perché trasporta chi è ferito, s’è fatto male e si lamenta. A tre anni osservavi: “Io e And(r)e abbiamo il pisello, Mamma e Ca(r)lotta la pisella”. A sei anni […]