Le emozioni sono azioni

 

Ciao Papo,
allora dai, facciamo i seri. Teniamoci dentro tutto. Pensiamo solo a lavorare. Impariamo a non pensare.
Facciamo pratica. La teoria la so a menadito. Il problema è la pratica. E il problema della pratica si risolve solo facendo pratica. Ma sono ancora seduto a bearmi per quanto so bene la teoria.
Comunque non è solo quello che scrivo ma quello che ci vede dentro chi legge. Perché leggere è un po’ come specchiarsi. E se critichi e screditi gli altri non diventi automaticamente più bravo ma solo più stronzo.
Il Focus Papo, manteniamo il Focus giusto della nostra storia, della quale le quasi 3.000 foto sono parte integrante ma non predominante. La Straordinarietà della Storia sei tu Papo! Grazie a te tuo padre scrive Lettere, canzoni e un film e c’è un gruppo di amici che lo aiuta in questa sua battaglia contro il dolore, trasformandolo in Amore. Questo è il Giusto Focus che dobbiamo avere su tutta ‘sta Storia. Le foto sono la manifestazione più immediata ed evidente di tutto l’affetto che abbiamo, o non abbiamo, intorno.
Non c’è tempo per crogiolarsi nel “NON E’ GIUSTO!”. La vita è una puttana ingrata avida di denaro, prima lo capisci e meglio è! Sta a noi scoparla a sangue o capire che se è così troia e ingiusta un motivo manifesto, spiegabile scientificamente e universalmente non c’è! Ma il nostro motivo, quello che solo noi stessi scegliamo di darle e di darci, può ribaltare la situazione e rendere quella zoccola fottuta la nostra adorabile e passionale fidanzata per sempre.
Papo come ti davano fastidio le parolacce efferate, soprattutto se le dicevo io… il tuo acume e la tua fine intelligenza ti facevano cogliere le potenzialità dissacranti delle parolacce ma te ne facevano odiare la volgarità. Te le ricordi queste:
Strapazzo Totta stringendola per una chiappa, lei si lamenta, Nik mi rimprovera: “Scemo! Non fare male alla mia piccola!”. Indispettito forzo il gioco: “Coglionazza ma figurati se le faccio male!”. Papo dalla stanza di fianco: “Ué, ma state facendo il campionato mondiale delle parolacce!!?”. Vado a spiegargli la situazione per rassicurarlo. Mi fa: “Comunque pà hai vinto tu!”. Soddisfatto gli dico: “Perché avevo ragione?”. “No perché sei stato più volgare!” così parlò Papo ZaZen.
Pre pratica nanne, “Pigiamazione”: Totta alla ricerca della sua indipendenza tentando di togliersi i vestiti ci si intorcica dentro. Io mi altero un pelo: “Totta hai cinque anni adesso e dai…”. Totta parte con un’arringa infinita contro le fabbriche tessili che producono vestiti troppo attillati. Papo assiste alla scena e da navigato uomo di mondo chiosa: “Papà, dovresti ricordarti anche di me… lo sai che a 5 anni si diventa bisticcioni!”.
Pranzo, Nik prepara dei bei piattoni di carote, radicchio, spinaci e lenticchie. I bimbi protestano e non vogliono manco assaggiare. Provo ad incoraggiarli: “Dai, non vedete che belle? Sono tutte colorate! Fanno bene! Sono vive!”.
Totta: “Se queste cose fossero vive ballerebbero!”.
Le emozioni sono azioni, di queste mi nutro per salvarmi le giornate anche se i giorni di merda ci saranno sempre, ma userò la merda per concimare l’Amore (cit.).
Papà

 

9 gennaio 2017

Lettera 118

Le emozioni sono azioni   Ciao Papo, allora dai, facciamo i seri. Teniamoci dentro tutto. Pensiamo solo a lavorare. Impariamo a non pensare. Facciamo pratica. La teoria la so a menadito. Il problema è la pratica. E il problema della pratica si risolve solo facendo pratica. Ma sono ancora seduto […]
8 gennaio 2017

Lettera 117

Morto a chi?     Ciao Papo, ogni tanto mi capita di pensare che dovrei abbandonarmi meglio a dolore e disperazione, chiudermi in casa, vaffanculo a tutti e tutto e piangere e urlare, buttare fuori tutta la rabbia che ho dentro. Servirebbe? A me capita di pensare che servirebbe! Che […]
6 gennaio 2017

Lettera 116

Collateral beauty   Ciao Papo, stasera Zio Pallo e Diego sono andati a vedere l’episodio ennesimo e mai ultimo di Star wars, Mamma e Zia Palli sono andate a vedere Collater beauty e Totta, Sveva, Luna ed io a casina. Tra cena, popcorn, film, pigiama, denti e ninna nanna di […]
4 gennaio 2017

Lettera 114

Papo, chi glielo va a dire a quelli di Hollywood?   Ciao Papo, ed è arrivato anche il giorno in cui non ti ho scritto. Non ti ho scritto perché era pesante farlo di sera dopo una giornata che stava andando bene ma è esplosa in lacrime, disperazione e bestemmie. […]
2 gennaio 2017

Lettera 113

Quando dici… che Regali!   Ciao Papo, due giorni fa, 31 dicembre, compleanno di Totta, anche l’orario, verso le tre del pomeriggio è circa quello della nascita di Carlotta otto anni fa. Zia Ale e Zio Massi sono a casa nostra, si accorgono che Brando, il tuo nuovo cuginetto che […]
1 gennaio 2017

Lettera 112

Romanzo per un A4   Ciao Papo, io non ho auguri da fare a nessuno, non ho da brindare, non ho frasi ben augurali. Volevo scrivere altro, ormai le Lettere scritte sono ben oltre le cento e le Lettere che ti scrivo e pubblicherò sono altrettante ma oggi, tu lo […]
28 dicembre 2016

Lettera 108

Papo, George Michael e Don Giovanni   Ciao Papo, ieri sera gozzovigliavo giù dai nonni ed ho sentito al tg che la causa della morte di George Michael è stato un’arresto cardiaco dovuto ad un’overdose di eroina. Se ti capita di incontrarlo puoi mandarlo sonoramente a fare in culo da […]
26 dicembre 2016

Lettera 106

Lasagna per tutti e a Papo in bis!     Ciao Papo, eri lì con noi mentre scattavamo la foto? E mentre mangiavamo la Lasagna? Sei anche passato da casa di tutti gli amici che si sono fatti le foto a tavola? Quanta Lasagna hai mangiato ieri…!!? Papo ma di […]
25 dicembre 2016

Lettera 105

Natale “Energia, Gesù, gorilla!”   Ciao Papo, era il Natale del 2009, avevi 3 anni, scartati i regali, giocasti per oltre due ore con un gormita parlante che andava avanti imperterrito a ripetere la stessa frase ma non si capiva bene cosa dicesse. Durante il pranzo ci illuminasti: “Papà, il […]
24 dicembre 2016

Lettera 104

Le Minchiate salvano dall’impasse di sopravvivere al Natale delle SS     Ciao Papo, vigilia di Natale, stamattina andiamo a vedere pappagallino e tartarughine per il regalo di compleanno di Totta. Se non guardo altrove impazzisco, quindi oggi ti scrivo solo minchiate, che di qua dall’Infinito potrebbe essere un pezzo […]