Chiuso per esubero di piumette bianche

 

Ciao Papo,
“Carezza nel vento che spiuma i colombi” bastava dirlo, chiedertelo…
La prima piumetta bianca ieri, verso sera, sulla spalla di chi mi fa da spalla. Un sorriso che mi cambia la giornata. Una carezza vellutata.
La seconda stamattina, incastrata nel tappeto fuori dalla taverna. Lì pronta per salutarmi me. Mamma aveva da fare la lavatrice, stava scendendo lei con Luna per farla uscire in giardino, poi però sono sceso io perché s’è messa a fare altro. Il cancello era socchiuso, ho salito la rampa per chiuderlo e tornando verso la porta della taverna, sul tappeto di gomma grigio splendeva la piumetta bianca. Un bel saluto, un altro bel Regalo!
La terza l’ho trovata a metà mattina per terra affianco al lettone rasoterra (futon) a pochi centimetri dal cuscino di Mamma. Sei andato a salutarla, Bravissimo!
Basta chiederti, basta non rassegnarsi, basta parlarti, basta mantenere un contatto. No che non basta ma non potendo fare altrimenti va bene così. E se anche fosse tutta una cazzata a me fa stare un meglio, quindi continuerò a vivere di e per ‘ste cazzate.
Le illusioni, se non a vivere in pieno, servono a tirare avanti. Trascorriamo vite intere seguendo le illusioni, di soldi, carriera e una posizione di prestigio. Non c’è illusione più Cara e Bella di te.
 
Ciao Prestigiatore dell’Amore!
Papà
18 febbraio 2017

Lettera 151

Chiuso per esubero di piumette bianche   Ciao Papo, “Carezza nel vento che spiuma i colombi” bastava dirlo, chiedertelo… La prima piumetta bianca ieri, verso sera, sulla spalla di chi mi fa da spalla. Un sorriso che mi cambia la giornata. Una carezza vellutata. La seconda stamattina, incastrata nel tappeto […]
17 febbraio 2017

Lettera 150

Quando piove non c’è brutto tempo, piove e basta   Ciao Papo, è rimasto tutto com’era, non abbiamo spostato niente, regalato niente, buttato via niente, metti che ritorni… no, non torni ma è bello che tu resti ancora qui con noi. Ti ricordi Papo quando siamo stati al Muse a […]
16 febbraio 2017

Lettera 149

La primavera busserà   Ciao Papo, quanto sei venuto fuori bello dalla tua Mamma? Occhi scuri, profondi, capelli castani, colori comuni, spesso anonimi. Sei talmente bello e speciale che non ti servivano azzurro, verde, biondo e rosso per evidenziare la tua particolarità. Bello a tutto tondo, agile, minuto ma slanciato, […]
15 febbraio 2017

Lettera 148

Ogni volta che chiudo gli occhi     Ciao Papo, oggi è oggi è ieri o domani? Quando chiudo gli occhi e ti penso e ti scrivo tu ci sei per davvero? Una volta ho scritto ‘sta cosa: 1982 Il mondiale vinto, la nascita di mio fratello, l’estate dai nonni […]
14 febbraio 2017

Lettera 147

GIIIRA!     Ciao Papo, metropolitana, pc il spalla, una storia in tasca, io ho parole e ricordi, Adri ha in testa scheletro, capitoli, Lettere e aneddoti del libro. Adri è l’editor di Garzanti, anche lei Bellissima ragazza dentro e fuori. Ci stringiamo un sacco di volte la mano, è […]
13 febbraio 2017

Lettera 146

Ricordo… e tornerà!   Ciao Papo,  ti ricordi come tenevi le spalle? Soprattutto quando venivi colto alla sprovvista e ti mettevi dritto per fare una foto, sembrava ci fossimo dimenticati la gruccia nelle tue magliette. Papo te lo ricordi il tuo senso pratico? Ce la raccontiamo con Papo e Totta […]
12 febbraio 2017

Lettera 145

Così uguali, così diversi     Ciao Papo, hai visto che Totta, ha fatto un pigiama party con Alice e Sveva? Chissà se sei andato a tirargli il piumone… Ieri ho chiesto ad Ada, già che era al cimitero dai suoi Uomini, se dava un occhio a dove, dove… come […]
11 febbraio 2017

Lettera 144

All’anima cosa dai da mangiare?   Ciao Papo, ma all’anima cosa diamo da mangiare? Alla bocca dai il pane All’amore dai il cuore Al sesso cazzo, figa e tette All’occhio dai orizzonti e tramonti Alla mano dai una mano Alla noia dai l’ebrezza Alla mente dai un equazione o un […]
10 febbraio 2017

Lettera 143

Bis nonno Angelo, Garzanti e Papo… era già scritto.     Ciao Papo, vai a dare un occhio qua dentro: http://www.illibraio.it/lettere-papo-libro-427278/ l’hai letto tutto? Non fare il furbastro! È la più importante ed autorevole pagina italiana in materia di libri. Insomma Papo, ho firmato il nostro contratto editoriale con Garzanti. Scelta […]
9 febbraio 2017

Lettera 142

Se non tu, chi è un SuperEroe?   Ciao Papo, in qualche modo è un privilegio non essere diventato grande, non esserti sporcato della vita. Dopo quello che è successo il 22 agosto scorso, se fossi rimasto vivo saresti ancora ricoverato in ospedale. Ti avrebbero aperto il torace, rotto tutte […]