Piccole Donne Crescono

 

Lettera 166

Ciao Papo,

ti parlavo di retorica e utopia. Di quanto è vuota la retorica.

Ecco, tua sorellina a 8 anni scrive pensieri così Pieni, Precisi, Ficcanti e Profondi:
La donna e la mimosa
La donna è una perla gialla

che balla che balla

non bisogna sottovalutarla.

 

Totta è sbocciata come un Profumatissimo e Coloratissimo fiore da questa situazione così dura, dalla tua silenziosa assenza così assordante.

Totta serba in quel piccolo scrigno di testolina tutta la Bellezza sua, Tua, di Mamma, papà e dei nostri antenati.
Come mi chiedevi tu una volta, seduto in posizione zen: “Papi, meditare cosa vuol dire? Pensare ai propri antenati così da ereditare la loro forza e poter sconfiggere tutti?”.

 

Papo, oggi “facciamo il bis” stasera torno a scriverti perché ti voglio raccontare della Bellissima iniziativa di ieri sera… aspettami se riesci, anche se forse sei già passato prima dal Nonno lasciandogli quella rigogliosissima piumettona bianca.

Papà

9 marzo 2017

Lettera 166

Piccole Donne Crescono   Lettera 166 Ciao Papo, ti parlavo di retorica e utopia. Di quanto è vuota la retorica. Ecco, tua sorellina a 8 anni scrive pensieri così Pieni, Precisi, Ficcanti e Profondi: La donna e la mimosa La donna è una perla gialla che balla che balla non […]
7 marzo 2017

Lettera 164

Abbraccia l’albero da ascoltare   Ciao Papo, l’altro giorno tagliavo le unghie a Totta, il leggero fastidio doloso le ha fatto tornare in mente l’albero sotto il quale eravamo parcheggiati col Camperone a baia Sistiana. Quegli aghetti che le si infilavano nelle dita, nelle chiappe, nell’accappatoio. Te li ricordi Papo […]
4 marzo 2017

Lettera 162

dio Provvido d’Amore     Ciao Papo, ci sono giorni, ancora pochissimi, che vanno decisamente meglio rispetto alla media di questo lungo periodo con te altrove. Saranno la primavera, un sorriso, un abbraccio, il tuo esserci in questa tua nuova forma, perché finalmente ci sei e non solo manchi. Papo, […]
2 marzo 2017

Lettera 90 e 4/4

Rifuggiamo gli stronzi… definitivo!   Ciao Papo, nel mondo degli adulti non si deve dire chiaramente e con candore come la si pensa perché se no il permaloso e il mal pensante di turno se la prendono. Nel mondo degli adulti si va avanti, si sorride e alla prima occasione […]
1 marzo 2017

Lettera 161

Vado a farmi il mondo   Ciao Papo, ieri sera con Totta e Mamma ci siamo guardati Staying alive. Sì quel vecchio film sulla danza, il ballo in realtà è passione e pretesto del film, il messaggio di fondo è che anche sei hai un talento esplosivo ed una faccia […]
27 febbraio 2017

Lettera 160

Le coccole del carrarmato    Ciao Papo, oggi sono proprio stanco perché alle tre e mezza ero già in piedi a scrivere il nostro libro e a lavoro sono indietro e alle sette e mezza di sera ero ancora lì. No, non mi lamento, non ci si deve mai lamentare, […]
25 febbraio 2017

Lettera 158

Wherever i may roam     Ciao Papo, per me un bimbo di 10 anni che finisce all’improvviso di là dall’Infinito ha di default il Master in Capo Anime Supreme! E fa in Gran cazzo che gli pare per l’eternità e per tutte le prossime reincarnazioni! Chissà come funzionano le […]
24 febbraio 2017

Lettera 157

Oggi…     Ciao Papo, le nostre difese immunitarie e il nostro patrimonio genetico dovrebbero trovare il modo di cancellare certi ricordi e di smetterla di contare e far caso a date e giorni ma sappiamo bene che il DNA non è mica perfetto… Oggi mi ha fatto un’altra “Sorpresa” […]
22 febbraio 2017

Lettera 155

Equilibrio   Ciao Papo, il dizionario alla voce Equilibrio dice: Stato fisico di un sistema nel quale non intervengono cambiamenti se non per cause esterne. Equilibrio termico, quello di un sistema le cui parti si trovano alla stessa temperatura. Equilibrio biologico, rapporto quantitativo costante tra le varie specie animali e […]
19 febbraio 2017

Lettera 152

Io forse troppo   Ciao Papo, con Totta e Mamma siamo andati al cine a vedere “Smetto quando voglio – Masterclass” sì, il secondo episodio. Il primo t’era piaciuto, questo è ancora di più un film con ritmo e azione all’americana, come i tuoi preferiti! La scena dell’incidente in auto […]