Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo

 

 

Ciao Papo,
la riconosci vero?
E’ la Tua scrivania, immobile da due anni.
Le scrivanie non si muovono certo, ma si muove il bisogno di cambiare, spostare, fare spazio, aprire al nuovo, tornare a fare qualcosa che somigli a vivere senza trascinarsi.
Seduto a quella scrivania in questi due anni ci ho passato ore ed ore, giornate intere, ho trascorso più tempo a quella scrivania che in qualsiasi altro posto. Spiegami come hai fatto. Sì, quella Piumetta esattamente sotto la Tua scrivania, in mezzo ai miei piedi. Io non lo spezzo questo Miracolo, io continuo a scriverti, io continuo a viverti, io continuo a riderti, Tu prosegui a Giocare con le Tue Piumette e a Regalare Vita oltre la vita.
Non ci vuole nessun coraggio a tatuarsi il Tuo Saluto Sogno Promessa sul petto, il più vicino possibile al cuore. Ci vuole Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo a farsi impiantare nel petto a sette anni la macchinetta che ti tiene con Noi un altro po’. Ci vuole Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo ad andarsene e ricominciare senza un soldo, partendo solo dalla propria forza e dal proprio lavoro. Ci vuole Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo a tornare sul Nostro Camperone a metà di come eravamo e sapere che diversa ma saremo ancora Famiglia. Ci vuole Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo ad aspettare al Fiume che quello che deve passare passi, porterà al mare o alla montagna, forse scorrerà alla rovescia la corrente, non importa, ciò che conta è che poi finalmente ci si tuffi senza più guardare indietro.
La prossima volta si avvicina giorno per giorno, non esiste paura, solo Gioia, la Paura vera è quella di essere di tutti e di nessuno. Portami dove devo, fammi fare solo ciò che devo, intanto sto solo, in un modo o nell’altro ci riesco. Scorre il Fiume, sa di Casa, sa di Viaggio, sa di Vacanza, sa di Tutto il Buono che c’è in Noi.

Grazie Papo!
Papà

2 agosto 2018

Lettera 511

Tutto il Fottuto Coraggio di ‘sto mondo     Ciao Papo, la riconosci vero? E’ la Tua scrivania, immobile da due anni. Le scrivanie non si muovono certo, ma si muove il bisogno di cambiare, spostare, fare spazio, aprire al nuovo, tornare a fare qualcosa che somigli a vivere senza […]
1 agosto 2018

Lettera 510

Pelle nella pelle     Ciao Papo, la pelle nella pelle. Alla prossima volta Papo. Papà
29 luglio 2018

Lettera 509

Anima Cuore mente Corpo     Ciao Papo, da un po’ che non ci si sente qui dove il Nostro Sentire prende forma scritta. Altrove ci si è visti e sentiti eccome! Ogni Nostra pausa dalle Parole scritte corrisponde a ciò che non deve scappare ma sedimentare.   L’Anima sa […]
24 luglio 2018

LEGGETE, CONDIVIDETE E AIUTATE SE POTETE, GRAZIE!

  Ciao Tutti, come sapete ed avete potuto appurare da quasi due anni a questa parte io, Andrea, e la pagina di Papo non diamo mai voce e risalto a richieste e campagne più o meno vere, più o meno equivoche, più o meno… quel che volete, facciamo il Nostro […]
20 luglio 2018

Lettera 508

Ti Amo!     Ciao Papo, abitiamo lo stesso corpo, lo stesso Cuore, gli stessi pensieri e viviamo della stessa Anima. Questo dovrebbe bastarmi ma io sto da questa parte dell’Infinito e mi si sono mischiati tutti gli Orizzonti, a tratti faccio un gran casino e una gran fatica, l’unico […]
14 luglio 2018

Lettera 505

Storie di sassi in equilibrio     Ciao Papo, sono da solo al fiume, metto dritti i sassi. Ogni sasso ha il suo punto di equilibrio sulla roccia. L’acqua culla e accompagna il sasso fino al punto preciso in cui dalle mani senti che desidera essere lasciato per affrancarsi adeso […]
10 luglio 2018

Lettera 503

Us     Lettera 503   Ciao Papo, sulle antine di casa Nostra posa coricata quella rosa rossa. Sulla Tua scrivania piegato così come è arrivato giace quel biglietto. Quello stesso giorno Zio Frenk mi regala il nuovo disco di James Bay che per le Strambe Leggi del Caso esce […]
7 luglio 2018

Lettera 499

A tutta Dritta     Ciao Papo, eccoci qui dopo due anni per la prima volta via sul Nostro CamperOne nella Nostra Mergozzo, anche da qui mancavamo da due anni… “Dentro la paura, fuori l’avventura!” va sempre così come hai detto Tu. Va che “L’Amore Vive dell’Unica pretesa di cui […]
5 luglio 2018

Lettera 498

Energie Sottili     Ciao Papo, ci sono i mondiali di calcio, non seguo molto, guardo dopo le partite i gol su youtube, mi piace sempre guardare i gol, lo faccio da quando sono bambino.   Giocando a palla al parco, Tu in pieno delirio Mondiale: “Papà para questa! Io […]
27 giugno 2018

Lettera 496

Immortale     Ciao Papo, ci sono certe Lettere che da scrivere sono molto più dure di altre. Di solito raccontarti non è affatto duro, anzi! E’ il mio momento di Leggerezza. Non è tanto pesante buttare giù queste righe ora, è stato pesante recepire il messaggio che Tu in […]