Orgoglio di papà!

 

Ciao Papo,
la Gioia di Vivere è dentro di noi, nascosta proprio nel posto più impensabile, esattamente come raccontano nelle Massime Zen e nelle Favole. Noi stessi è il posto più lontano e segreto ma nel contempo l’unico possibile dove trovarla, dove trovarci. Non è retorica che Tu ed io tanto detestiamo è così perché così funziona la meccanica del vivere.
Mostri, dolori e delusioni tentano di schiacciarci e sopirci sotto un ammasso di pesanti macerie, noi stessi. Esistono Persone ed accadimenti che riescono a stanarla questa Gioia Vitale. Ci aiutano a sollevarci, spostare pezzo per pezzo quei pesanti calcinacci, respirare e cercare con lo sguardo il nostro personale Orizzonte. Il mio Orizzonte è segnato, sarà sotto un ponte insieme a Te a pescare, così finisce la nostra Storia e comincia la prossima Avventura. Da qui a quel momento ci sono vite da crescere, amici da coltivare, relazioni da lasciar correre, persone giuste e sbagliate, giuste al momento giusto, giuste al momento sbagliato, sbagliate al momento giusto e sbagliate al momento sbagliato. C’è in mezzo la Vita che scorre e rivendica il suo spazio. C’è in mezzo un Sentire ferito ed amplificato che cerca chi gli è simile nell’Essenza, chi è sempre stato Rifugio e Stimolo, fino all’Orizzonte. Alcuni rimarranno delusi, altri ancora troveranno il loro posto, l’unica persona con cui imparare a vivere sono io. Me stesso è il posto dove ognuno abita il suo ruolo.
Papo, Totta, Bellissimi Musi, oggi va così… oggi sono tutti insieme Marzullo, Moccia e Fabio Volo… mi potete rimettere in riga per favore?

Stamane l’aria natalizia mi pervadeva, la secernevo nell’avere per non tenermela tutta per me e condividerla coi miei cari! Ad un certo punto, dopo l’ennesima amorevole condivisione, Nik sbotta: “André, Cristo (anche lei molto a tema natalizio) basta!”. Tu Papo: “No Mamma sono stato io…”. Orgoglio di papà!

Pratica delle nanne avviatissima, ci siamo quasi, da qualche minuto non fiata nessuno e poi io e Mamma ci possiamo alzare dai lettini e andiamo a guardarci un bel film abbracciati sul divano!
Irrompe in cameretta Luna che infilandosi sotto i vostri lettini sbatte ripetutamente, tipo scena del telefilm anni ’60 di Batman: “Bum, Sbang, Crash, Capov, Spt-tr-tt-new, …”.
Totta: “Mi sa che Luna si è fatta una corona di bernoccoli…”.

Fino a quando Tu eri da ‘sta parte dell’Infinito mi Beavo così delle vostre Spassose Trovate:
“Ogn scarrafone è bell’ a mamma soja” (proverbio Jappo-Napulitano) ma i miei pargoletti hanno una vena comico-ironica-sarcastica-creativa ben oltre la media! Che non ce ne facciamo un cazzo e non è una gara con nessuno essere ben oltre la media, solo è troppo divertente stargli insieme e sono l’Orgoglio di papà!
(E spero li faccia sempre vivere meglio e magari se saranno caparbi, motivati, fortunati e supportati dalla famiglia e dagli amici questa vena artistico-creativa potrà diventare il loro mestiere. Ma questo è un altro discorso e ce n’è tutto il tempo… intanto ci divertiamo e non è poco!).

Papo, continuo a dirlo, pensarlo e farlo perché sei solo qui di fianco!
Papà

PS: Papo, fai Tu un fischio a tutta Italia per il video di “Ti Amo Beby” domani 13.12 alle 10.01?
Ah, già che ci sei fallo anche ai tuoi amici di Bollate, Novate, Milano e dintorni per la presentazione de “La Rivoluzione d’Amore” domani a Bollate presso la scuola Rosmini in via Diaz alle ore 18.30.

12 dicembre 2017

Lettera 401

Orgoglio di papà!   Ciao Papo, la Gioia di Vivere è dentro di noi, nascosta proprio nel posto più impensabile, esattamente come raccontano nelle Massime Zen e nelle Favole. Noi stessi è il posto più lontano e segreto ma nel contempo l’unico possibile dove trovarla, dove trovarci. Non è retorica […]
11 dicembre 2017

Lettera 400

Fede     Ciao Papo, dicono che le cose belle sono fatte per durare poco. Solito senso di colpa da retaggio culturale catto-comunista o è davvero così? Papo, rare ma ci sono delle volte che è proprio difficile scriverti. Questa è una di quelle. Ieri ho iniziato a scriverti una […]
7 dicembre 2017

Lettera 398

Mangiare la lavagna a testa in giù     Ciao Papo, giornata lunga insieme a Totta, Mamma ha lavorato. Latte a letto come vi è sempre piaciuto, chissà perché stamattina Totta ha preso l’album fotografico della famiglia Vaniglia. Ce lo siamo sfogliato tutto, Totta mi chiedeva dove eravamo quando non […]
6 dicembre 2017

Lettera 397

Arrotano parole    Ciao Papo, non lo sanno fare, non ci sanno andare, non lo possono pensare, devono solo fare. Morale o immorale, solo rispettare, dogma e altare. Fango, non è amare. Odio, per sé stessi. Ne avessero una loro da vivere non sarebbero marci, muti, inutili bigotti. Meglio le […]
5 dicembre 2017

Lettera 396

Papo SuperHero     Ciao Papo, oggi ti regalo questo disegno che mi ha Regalato Filippo. Difficile farne uno più Bellissimo, c’è tutto:   Il Mostro di merda… Papo SuperHero sorridente che lo ferisce col suo monopattino… La Coppa Lasagna e la Coppa Raviolo… Nuvole che si squarciano con Saetta […]
3 dicembre 2017

Lettera 395

Modus blu     Ciao Papo, ieri in viaggio stavo scrivendoti così: in pista dalle 4.00, la media di ore di sonno degli ultimi 15 mesi non supera le 3/4 ore a notte. Sono due persone in una, la giornata dura troppo poco per fare tutte quelle che dobbiamo. Fuori […]
1 dicembre 2017

Lettera 394

Eterno Natale   Ciao Papo, ieri 30.11.’17 Sant’Andrea martire morto in croce, Allegria! Non ti ho scritto ieri perché ti avrei scritto così: Andrea venne legato e non inchiodato su una croce latina, simile a quella dove Cristo era stato crocifisso, ma la tradizione vuole che Andrea sia stato crocifisso […]
29 novembre 2017

Lettera 393

Scroscia Autunno     Ciao Papo, nella Lettera di ieri ti ho riempito di parole. Discorsi per i quali mi sarebbe servito un tuo Sagace, Perentorio e Arguto commento tipo questo: Qualche sera fa in un boschetto vicino casa, abbiamo visto uno Straordinario spettacolo di lucciole, astenersi maliziosi. Sicché quando […]
28 novembre 2017

Lettera 392

Preghiera del buonumore   Ciao Papo, uno promette perché si sente in grado di farlo ed è bello vivere l’entusiasmo di farlo. Poi però succede che cambia l’umore, giorno, aria e la promessa non si mantiene. Ieri ti ho promesso che ti raccontavo dell’8 che si sdraia e diventa un […]
27 novembre 2017

Lettera 391

Brividi al Cuore     Ciao Papo, stamattina a Coelhone è uscita questa: “Il guerrigliero della penombra, crede nel progresso. Come Marx crede esista una forza positiva, oggettiva, che spinge la Storia verso il meglio. L’Intelligenza dei Popoli. Crede che ora, ancora, l’umanità non sia matura ma crede che il […]