Un anno poi ancora…

 

 

Ciao Papo,
ciao Capo Meraviglioso della Tribù dei Musi Belli Bellissimi! Te la ricordi questa foto? Te lo ricordi dove eravamo? Già, sopra la Cascata del Toce, alla Diga di Riale, il Luogo della Tua Anima, il posto dove dicevi che saresti andato ad abitare da grande.
Papo, ritorna questa oggi: http://www.paposuperhero.com/site/2018/09/06/lettera-534/ Lettera 534, hai un pc, un tablet, uno smartphone, un qualche accrocchio metafisico su cui andare a pigiare questo link? Ti riassumo molto brevemente: in quelli che chiamo i giorni del “Tuo arrivederci” 22-24 agosto, l’anno scorso sono stato in cima alla Cascata del Toce allo stato brado per tre giorni, l’ultimo giorno, nell’ultima discesa mi scivolò da una tasca il telefonino. Perso, smarrito, introvabile, come si fa a trovare un telefono a 2.500 metri d’altezza tra un crinale e una sassaiola in un fuori sentiero…!!? Ci ero tornato anche la settimana successiva a cercarlo… impossibile! Pazienza! In questo mio Percorso Cosciente che chiamiamo vita, accidenti se devo impararla la Pazienza! Qualche giorno fa, mentre ero a Porto Recanati con Stefania, mi chiama una persona, non riesco a rispondere perché sono in un bar a raccontare di Bambino Libro e Bambino Disco, le chiamo così le Tue Opere che da ‘sta parte dell’Infinito ti sto aiutando a scrivere, comporre e compiere. Mi arriva poi un messaggio da quello stesso numero ed ecco compiersi l’Ennesimo Miracoloso Prodigio da quando Tu hai salutato ‘sto mondo! Dopo un anno dallo smarrimento, a 2.500 mt di altitudine, in un luogo nel quale da ottobre a maggio piove e nevica a tutto spiano, una guida alpina, percorrendo un fuori sentiero, che non aveva mai percorso, ha ritrovato il mio telefonino cadutomi dalla tasca un anno fa. Già il solo ritrovamento avrebbe del Prodigioso! Prodigio nel Prodigio, il telefono funziona ancora! Il telefono, dopo un anno a 2.500 mt di altitudine, in piena montagna, in un luogo nel quale nevica che Dio la manda da ottobre a maggio, funziona! Chiamo questo ragazzo, Diego, la guida alpina, che mi confessa di essersi fatto un pochino gli affari miei per capire chi fossi e come reperirmi, ha capito che sono papà di due bimbi e che ho scritto un libro. Mi dice che mi spedisce il telefono così da non farmi scomodare, gli dico che mi scomodo per molto meno e per una Roba così fuori dal comune, altro che scomodarmi, Desidero incontrarlo, dargli una stretta di mano e ringraziarlo di persona! Papo, domani con Totta, gli Zii Pallini e i Cuginetti andiamo a Mergozzo per passare un bel fine settimana in spiaggia, sabato pomeriggio mi allungherò fin su alla Diga di Riale ad incontrare Diego e recuperare il telefonino.
Assurdo nel Prodigio di tutta ‘sta Storia Folle a considerarla solo con occhi troppo umani, lo scorso 22 agosto, una settima fa, un anno dopo aver perso quel famigerato telefono, mentre ero in giro per Boschi, durante l’Avventurosa Esperienza di Sgrufolando, ho perso da capo il telefono. Nella stessa modalità, telefono in tasca, zip non chiusa, in discesa di corsa. Fortuna che qui eravamo in gruppo, in quindici, fortuna che ‘sta volta c’era Paolo! Un simpatico ragazzo marchigiano, davvero a modo, che studia le “Dinamiche delle Energie Sottili” e l’aveva presa di petto ‘sta cosa di ritrovarmi il telefono!
Papo, cosa imparo da questa Esperienza? Qual è la Lezione imparata in tutto questo? Primo che in Montagna, per Boschi e comunque quando si va in giro devo tirare su la zip della tasca in cui metto telefono, chiavi e portafogli! Secondo che è sempre meglio lasciare attiva suoneria e geolocalizzazione quando si va in Montagna e per Boschi, a maggior ragione se si è da soli! Terzo che è Fondamentale andare in Montagna e per Boschi portandosi appresso Paolo! Papo, su questa battuta ci siamo fatti una gran risata nel Bosco! C’eri anche lì vero Bello?
Tutte queste sono le lezioni che deve imparare l’Andrea uomo che vive su ‘sta terra, da ‘sta parte dell’Infinito, nel mondo materiale della pratica fisica. L’Andrea Tuo Papà e Tuo Figlio Impara una volta Ancora e di più che così come il Caso non esiste, così come le Coincidenze non sono semplici coincidenze, esattamente così la morte non esiste! E continui a Cantarlo a Gran Voce continuando a Succedere e Risuccedere nell’Arcana Magia della Natura che si muove, si nutre e s’esprime attraverso il Tuo Potente e Sottile Essere!
 
Ciao Papo, a presto Meravigliosa Energia del Cosmo!
Papà
29 agosto 2019

Lettera 725

Un anno poi ancora…     Ciao Papo, ciao Capo Meraviglioso della Tribù dei Musi Belli Bellissimi! Te la ricordi questa foto? Te lo ricordi dove eravamo? Già, sopra la Cascata del Toce, alla Diga di Riale, il Luogo della Tua Anima, il posto dove dicevi che saresti andato ad […]
30 luglio 2019

Lettera 690

Sasso, Foglia, Maggiolino     Ciao Papo, sasso a Cuore, foglia a Cuore, Maggiolino, tutte e tre ieri, tutte e tre dopo l’ansia violenta del giorno prima, tutte e tre nel momento in cui ci si avvicina e si scappa.   “L’ovvio va taciuto, darne evidenza e roba da insolenti. […]
29 luglio 2019

Lettera 689

Meraviglioso come una Gelateria     Ciao Papo, quante ne abbiamo fatte e quante ne stiamo facendo? Non ci fermiamo mai!   Questo è:   …e la folle pretesa di essere accolto, compreso e sentito quando Tu per primo non vuoi non puoi non riesci non sai non ti interessa […]
22 luglio 2019

Lettera 685

Dentro il Prima attraverso ciò che Sei e Sarai     Ciao Papo, parlano, sparlano, giudicano quando avrebbero solo da Imparare come si fa a Volare. A me non è toccato avere le gambe recise in un incidente stradale, a me è toccato mi venisse strappata di dosso la Cosa […]
18 luglio 2019

Lettera 684

Muso di Piuma       Ciao Papo, mi ha scritto Uomo, Maurizio, il papà del Tuo Amico Lorenzo: “Ieri è successa una cosa bella… Lory con un suo amico sono andati a trovare Papo al cimitero, cosa anomala per un dodicenne nell’estate della piscina e degli ormoni impazziti, non […]
17 luglio 2019

Lettera 683

Districati rimbalzi gomitoli di fango balene di nuvole Arcobaleni di sabbia secchiello e paletta delle ceneri Muso d’Angelo Eterno Bambino divenire di lacrime in Sorrisi assottigliarsi dei giorni Saporoso Sentire di Infiniti Ritorni. Papo
15 luglio 2019

Lettera 682

Essere Perfetto       Ciao Papo, Tu in vena di confidenze: “Ok, è vero come ho detto a scuola la più carina della mia classe è … però dice sempre ‘Di fatti’. ‘Di fatti’ non si può sentire! ‘ Di fatti’ non lo direbbe nemmeno uno sgabello se parlasse…”. […]
11 luglio 2019

La vita oltre la vita (reprise)

https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/freedomoltreilconfine/puntata-del-9-luglio_F309377001001601   La vita oltre la vita (Dal minuto 00.51.10 al 01.08.40).   Post che prosegue questo post: http://www.paposuperhero.com/site/2019/07/03/la-vita-oltre-la-vita/ e che si integra con Lettera 674: http://www.paposuperhero.com/site/2019/07/03/lettera-674/   Da un antico testo tibetano “il libro dei morti”: A un certo punto comprenderai che sei morto, la tua coscienza, non avendo nessun […]
10 luglio 2019

Lettera 679 (2 di 2)

Gioiso Miracolo d’Amore       Ciao Papo, arriviamo tutti felici, allegri e sorridenti al centro estivo, Totta e Cuginetti li porta sempre lo Zio Pallo, io quest’anno non ci ho ancora messo piede lì. Sceniamo tutti, anche Luna, entriamo, saliamo i gradini, Luna vede gli altri bimbi e fa […]
10 luglio 2019

Lettera 679 (1 di 2)

Campioni del Mondo!     Lettera 679 (1 di 2)Ciao Papo,siamo in auto che cantiamo e ridiamo. Metti una mattina andando al centro estivo… SuperGiovani sempre contro governo e matusa!Poche storie, mia Figlia, i miei Nipoti ed io Insieme Siamo:Campioni del Mondo!Campioni del Mondo!Campioni del Mondo!Papo, arrivo con Lettera 679 […]