Cambia, tutto cambia

 

Ciao Papo,
tutto cambia: https://www.youtube.com/watch?v=_erZOIFrym0 quando Mercedes ha scritto questa canzone era in esilio, esili vuol dire costretta a stare lontano dalla sua terra.
Io ti scrivo in esilio dalla mia vita.
Io non smetto di cercarti.
Eri un bambino indaco?
Lama Tashi ha detto che ti incontrerò nuovamente in questa vita.
Dal Ponte mi hai detto che lo sapevo che te ne saresti andato presto da questa vita.
Sei in quella affianco e stai bene! Sei luminoso, colorato e indaffarato.
Dicono che sto male ti faccio stare male.
Altri parlano del giorno in cui verremo giudicati…
Le Anime che fanno?
Vanno, tornano, evolvono, si mettono alla prova passando di corpo in corpo, di stato evolutivo in stato evolutivo.
L’ipnosi regressiva…
Non credo a niente, credo in tutto, credo in quel che mi serve, credo a quello che è sulla mia lunghezza tonta.
Non sono legato a niente, solo alla fatica che faccio a vivere.
Credo in te Papo e ti scriverò ogni giorno, qui, lontano da qui, soli tra noi, perché voglio riabbracciarti e questo succederà.
Ricordi che anche tu eri curioso di provare e sapere?
Tu: “Mamma mi scarichi un film di Gesù?”. Mamma stupita: “Va bene, ma come mai vuoi vedere un film su Gesù?”.
Tu: “Eh, perché devo vedere come si fa a camminare sull’acqua che ci devo provare anche io!”.
 
Papo, tutto cambia, io continuo a sbucciarmi le ginocchia ma tu aspettami nella luce!
Papà

 

29 aprile 2017

Lettera 212

Cambia, tutto cambia   Ciao Papo, tutto cambia: https://www.youtube.com/watch?v=_erZOIFrym0 quando Mercedes ha scritto questa canzone era in esilio, esili vuol dire costretta a stare lontano dalla sua terra. Io ti scrivo in esilio dalla mia vita. Io non smetto di cercarti. Eri un bambino indaco? Lama Tashi ha detto che […]
27 aprile 2017

Lettera 210

L’Artista dei due mondi a cavallo dell’Infinito   Ciao Papo, ieri notte ti ho sognato. Eri nella vasca da bagno con Totta, io sapevo che in questa vita eri morto e ti guardavo ed ero contento perché eri tornato vivo. Mi domandavo tra me e me: “Ma Papo mica è […]
26 aprile 2017

Lettera 209

Papà     Ciao Papo, ogni giorno scrivendoti ho il privilegio di arrivare in fondo alla Lettera e poterla firmare scrivendo “Papà”. Che bella parola Papà! Sai che le mie rotelle arrugginite girano a battute o poesie. M’è scappata questa… Papà che fa rima con Babbà, Oplà e Felicità. Papà […]
25 aprile 2017

Lettera 208

Lo schienale molesto, Sepulveda, la piumetta e la montagna    Ciao Papo, eccoti tornato qui al tuo posto con il tuo bellissimo viso! Te lo immagini se torni veramente le feste che facciamo…!!? Perché tu mi fai trovare le piumette e io non posso mandarti niente? Di tutto il casino […]
21 aprile 2017

La Rivoluzione d’Amore

La Rivoluzione d’Amore   COMUNICAZIONE DI SERVIZIO “POSSO FARE IL BIS?”, CERTO PAPO, LO STIAMO FACENDO ANCHE NOI DI QUA DALL’INFINITO! Ciao Tutti, quella che vedete in foto è la copertina de “La Rivoluzione d’Amore” il libro tratto dalle Lettere che scrivo a Papo. Qui l’articolo ufficiale di presentazione del […]
20 aprile 2017

Lettera 205

Silenzio     Ciao Papo, ne succedono così tante o così poche e rimane sempre tutto così immutabile pur andando tutto così di corsa che ho solo bisogno di silenzio. Beato silenzio. Silenzio dannato bannato silenzio like, cuori, commenti, silenzio ore 9.00 Lettera, ore 14.00 Cuori, ore 18.00 video, silenzio […]
19 aprile 2017

Lettera 204

Sospesi su una linea dritta come l’orizzonte     Ciao Papo, ieri Lettera 196, oggi la 204. 204 perché le Lettere 90 (Rifuggiremo gli stronzi!) sono 4 anziché una sola e Purtroppo, Saluto, Grazie e Lettera 0 non le avevo contate. Faccio conti per distrarre la mente, per saltare la […]
18 aprile 2017

Lettera 196

Sono incazzato     Ciao Papo, sono incazzato. Sono incazzato perché in questa foto non ci sei. Sono incazzato perché sei arrivato quando avevamo trent’anni e tutta una vita davanti. Ci hai sconvolto l’esistenza, come è Sacro Santo che un bimbo faccia, sei diventato Grande tutto d’un tratto e te […]
17 aprile 2017

Lettera 195

Faro dei granchi     Ciao Papo, sono davanti al mare a spasso con Luna, ti sto scrivendo da un tronco d’albero finito chissà come qui in spiaggia. Il faro saldo osserva il mare, l’intelligenza del cemento armato contro la prepotente imprevedibilità della natura. Luna tiene d’occhio tre cigni, lo […]
15 aprile 2017

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

  Ciao Tutti, sono Andrea quello che alla fine delle Lettere si firma Papà. A un mese dall’uscita del libro, 18 maggio, ho bisogno di serenità, allegria, leggerezza e spensieratezza, cioè di tutto quel che Papo mi ha insegnato ogni giorno in questi 11 anni. Per questo bisogno di ridere […]